La Maremma di Rocca delle Macìe si presenta giovedi 21 luglio a God SAve The Wine in Terrazza Hotel Baglioni Firenze

Ogni anno abbiamo qualcosa da scoprire di nuovo sulla famiglia Zingarelli e la loro avventura in Toscana e sui traguardi internazionali che vengono raggiunti  come ad esempio il Chianti Classico Gran Selezione Sergio Zingarelli 2011 si è posizionato all’8° posto dei migliori vini italiani nell’ultima classifica delle guide italiane e internazionali 2016. Ma è bello anche riscoprire alcuni episodi meno noti del passato come vedrete giovedi 21 luglio in Terrazza dall’Hotel Baglioni al God Save the Wine versione estate! Per esempio quando nel 1998 la famiglia Zingarelli acquista la Tenuta Campomaccione, i suoi primi 80 ettari di terreni in Maremma dove impianta vitigni a bacca rossa ai quali segue l’ acquisizione nel 2003 di altri 67 ettari della Fattoria Casamaria, con uve bianche per la produzione del Vermentino.

Negli anni la Maremma, traghettata dall’esperienza della casa madre, ha Andrea e Giulia 2015prodotto vini rappresentativi dell’identità e del pregio del giovane territorio toscano. Per dare il dovuto rilievo a questa realtà Sergio Zingarelli, titolare dell’azienda, lancia il nuovo brand “Campo Maccione – Fattoria di Rocca delle Macìe”.  I vini prodotti in Maremma hanno adesso nuove etichette che fanno risaltare le caratteristiche salienti dell’ambiente: il Morellino di Scansano, un tratto veloce disegna le dolci colline e suggerisce un vino fresco e giovane, Il Vermentino con la sua “girandola” racconta il vento che accarezza il vigneto e il sole che si riflette nel suo colore mentre il Rosato è testimone della parte solida di queste terre, con la concretezza di un vino che ha una identità molto precisa, un timbro territoriale saldo, affidabile, generoso.

 

Accanto ad alcuni prodotti “classici” della tenuta chiantigiana, è proprio la Maremma di Rocca delle Macìe che sarà protagonista durante la serata estiva di God Save The Wine e anche delle risposte alle nostre domande…

 

La tendenza del vino nell’estate 2016, o meglio cosa impareremo o dovremmo imparare di nuovo sul vino quest’estate

Tendenza, forse moda? Stiamo assistendo ogni giorno ad un’impennata nell’offerta dei vini rosati, non più solo francesi, ma anche Italiani. Rosati, probabilmente vini che rimandano immediatamente all’estate, alla voglia di bere con leggerezza e condividere momenti senza dover necessariamente pensare al retrogusto, al corpo, ai sentori… in definitiva il motto potrebbe essere quello di gustarsi, con leggera piacevolezza, un bel bicchiere di vino. Rosati ma non solo, vermentini della costa, rossi giovani dell’annata 2015 dai quali poter estrarre tutti quei profumi e aromi, freschi, fruttati, intriganti, frutto appunto di un’annata che ci daMorellino Campomaccionerà grandissime soddisfazioni anche per i vini che ancora stanno maturando nelle nostre cantine.

Abbinamento di luogo o al piatto: Il più bel luogo dove vorresti che fosse bevuto un tuo vino in questi mesi e un abbinamento insolito con un piatto che dovremmo provare

Senza dubbio una terrazza fiorentina in compagnia di un  bel gruppo di amici direi che è una scelta difficile da sostituire, comunque non nego che mi piacerebbe vederlo sul tavolo di un ristorante in riva al mare e, perché no, al tramonto. Che vino? a parte il Vermentino Campomaccione, prodotto nei vigneti della Maremma di proprietà di Rocca delle Macie, con un antipastino di mare caldo, io direi un bel rosso, magari una bellissima vecchia annata di Chianti Classico abbinata ad un’ombrina di scoglio al forno, delicatezza dei tannini ed aromi terziari associata alla delicatezza di un pesce tutto da scoprire, a patto che lo si trovi…

Estate, tempo di tormentoni: una canzone che si abbini ad un tuo vino (ne ricaveremo una compilation GSTW su Spotify!)

Cold Play, Hymn for the Weekend abbinato al Morellino di Scansano 2015 – Campomaccione magari anche ad una temperatura leggermente più bassa rispetto ad un classico rosso, per esaltarne le note di freschezza e frutto.

 

Vini in degustazione:

Moonlite – IGT Toscana 2015

Vermentino Campomaccione – DOC Maremma 2015

Rosato Campomaccione – IGT Toscana 2015

Morellino di Scansano – DOCG 2015

Chianti Classico Tenuta Sant’Alfonso – DOCG 2013

 

 

Rocca delle Macìe S.p.A.

Loc. Le Macie, 45 – 53011 Castellina in Chianti (Siena)

www.roccadellemacie.com[email protected]