Abbinamenti al fumo Toscano e Rosso Veneziano, grandi progetti in Laguna

Tutto si può dire di Gianluca Bisol tranne che gli piaccia stare con le mani in mano. Non bastassero le iniziative sempre più “orientali”  che puntano all’aumento della conoscenza del nostro vino in quella parte di mondo ecco che questo autunno si apre con due grandi classici italiani ovvero il fumo, con sua maestà il sigaro Toscano e il primo rosso della nuova Venezia del vino, dalle Isole di Ammiana e Costanziaca, Rosso Venissa. Se per assaggiare il Rosso Venissa (Merlot 82% e Cabernet – Carmenère 18%) ci sarà da armarsi di pazienza, vista la tiratura limitata  di sole 4476 bottiglie da mezzo litro, 188 magnum, 88 jeroboam, 36 imperiali, per provare con mano il piacere di un grande abbinamento fumo-vino c’è la possibilità di partecipare presso la Vinoteca Via della Vigna, nella tenuta di Venissa, sabato 4 ottobre alle ore 19.30  ad una speciale serata con degustazioni guidate di eccellenze del made in Italy, in compagnia del “Fumenogastronomo” Fabrizio Franchi.

LOC_Venissa

Gianluca Bisol guiderà il tasting Bisol, Antonio Nardini presenterà l’Acquavite di Vinaccia Riserva – 15 anni – e Riccardo Illy illustrerà le peculiarità di 100% Criollo, Apurimac, Canoabo. Tutti i partecipanti potranno così apprezzare autentiche chicche del territorio e assaporare i piatti della tradizione lagunare della Vinoteca Via della Vigna.  L’evento è aperto al pubblico, su prenotazione (Posti limitati)
Per informazioni e prenotazioni: [email protected] Tel.: 041 5272281
www.fumoir.it

Per Rosso Venissa invece ci stiamo organizzando…vi faremo sapere!