Anteprima Wine Town 23 settembre: Consorzio Chianti Classico

Dai tempi del Vasari che lo raffigurò in un celebre affresco, il Consorzio dal gallo nero ha sempre identificato in maniera strettissima i valori di un territorio con quelli dei suoi vini e del bello dei suoi paesaggi tanto che è sempre difficile assaggiarne un bicchiere senza tornare per un attimo nelle colline incantevoli che producono questi vini. E oggi che la qualità dei vini è di livello internazionale e sempre più elevata, l’attenzione è puntata ancora di più sulla comunicazione di tutto ciò che sta attorno al vino. Ne parliamo con Gerardo Giorgi, Marketing e Comunicazione e ovviamente con i gioielli in assaggio nella serata di apertura di Wine Town al Loft di Piazza del Carmine:

  1. Come utilizzare il nostro immenso patrimonio artistico per rendere unico l’assaggio dei nostri vini?

Per quanto ci riguarda siamo assolutamente consapevoli del tesoro immenso in cui ci troviamo a operare. Un patrimonio storico culturale in cui il Gallo Nero, visibile anche nel salone dei 500 in un dipinto del Vasari, ha contribuito ad arricchire, grazie alla storia secolare del suo territorio e al modo in cui queste vicende hanno plasmato il Chianti rendendolo oggi uno dei luoghi più affascinanti del mondo, grazie anche a Firenze e Siena, le due città che lo delimitano. Con Wine Town viene legittimato il rapporto tra il vino e la storia da cui nasce, un rapporto che non tutte le denominazioni possono vantare ma che quando esiste rende un’etichetta qualcosa che va al di là di un semplice prodotto. La forza del Chianti Classico sta nella sua grande qualità unita a ciò che ogni sua etichetta evoca: una storia dove la natura e l’umano ingegno hanno dato vita nel tempo a un tesoro unico al mondo.

  1. Autunno, primi freschi: cosa scegliere per la nuova stagione?

I vini non si dovrebbero abbinare alle stagioni ma piuttosto a ciò che si mangia. Una regola che i
consumatori sembrano seguire sempre di più negli ultimi anni e che è destinata a far dimenticare l’associazione “rossi d’inverno – bianchi d’estate”. A questo proposito il Consorzio ha lanciato questa estate un’iniziativa in collaborazione con il Ristorante “La Tenda Rossa” di Cerbaia nel cui contesto il pubblico può assaggiare a pranzo nei mesi di luglio-agosto-settembre proposte gastronomiche “stellate” abbinate a referenze di Chianti Classico. In autunno  l’associazione con il Gallo Nero diventa ancora più immediata grazie ai prodotti e alle ricette che questa stagione offre.

  1. Vino e musica: cosa ti immagini di ascoltare davanti al tuo bicchiere?

Per assecondare le suggestioni autunnali che il Gallo Nero è in grado di dare nel suo territorio ci vuole una musica all’altezza, un paio di pezzi molto particolari, caldi e affascinanti. Potremmo abbinare un calice di Chianti Classico annata alla freschezza di “Walk on by” di Burt Bacharach nella versione interpretata da Dionne Warwick. La potenza e l’eleganza della Riserva invece si sposa bene con Grapevine Fires dei “Death Cab for Cutie”. Il nome del pezzo, tra l’altro, descrive bene il “fuoco” che anima la gente del Chianti nel periodo della vendemmia e i colori che questa parte dell’anno regala alle nostre vigne.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=CE2XlY0Cj6E[/youtube]

Vini in degustazione:

  • Selezione Chianti Classico Annata 2008 e 2009
  • Selezione Chianti Classico Riserva e Cru 2006-2007

Gerardo Giorgi
Marketing e Comunicazione

Consorzio Vino Chianti Classico
via Scopeti, 155 – Sant’Andrea in Percussina
50026 San Casciano Val di Pesa (FI)
tel. +39 055 8228525
fax +39 055 8228173
[email protected]