Anteprima Wine Town Firenze 23 Settembre: Villa Calcinaia

La famiglia Capponi accompagna le vicende fiorentine e del Chianti ormai da secoli. Dalla sede storica di Greve in Chianti escono ogni anno vini che sanno di territorio e di ricerca delle proprie origini (vedi le nuove proposte sui vitigni storici del Chianti) ma che non ha paura di sperimentare su proposte nuove come il nuovo vino dolce che affianca lo storico Vin Santo e che saranno in assaggio nella serata di apertura di Wine Town al Loft di Piazza del Carmine. Ne parliamo con Tessa Capponi Borawska, responsabile comunicazione per Villa Calcinaia, sorella del conte Sebastiano che si occupa invece in prima persona delle attività della cantina e della sua promozione nel mondo.

1. Come usare il nostro patrimonio storico per il vino:
Nel 2010 la nostra famiglia ha creato un Centro Studi per promuovere la ricerca sulla storia della famiglia Capponi e su Firenze. Siamo i custodi di una memoria storica che e‘ stata formata, attraverso i secoli, da centinaia di persone, uomini e donne, tutti membri della famiglia Capponi. La nostra passione per l’agricoltura e soprattutto per il vino e‘ parte fondamentale di questa memoria che siamo felici e fieri di poter condividere con il quartiere, la citta‘, il mondo. Durante le iniziative culturali( concerti, conferenze, mostre) che il Centro Studi organizza l’assaggio dei nostri vini e‘ parte integrante del messaggio che desideriamo trasmettere, il grande amore per questa nostra terra fiorentina e chiantigiana.

2. Vini per l’autunno:
Proponiamo dei rossi leggeri, scorrevoli, in modo particolare le microvinificazioni di varietali minori toscani quali Occhiorosso, Mammolo e Sanforte, che vengono vinificati in purezza nella nostra azienda. Un’altra scelta di grande interesse puo‘ essere il nuovo bianco „Le Refie“ da uve di Petit Manseng, leggermente abboccato, che si abbina in modo straordinario con dei formaggi stagionati oppure un buon pate‘.

3. Vino e musica per il tuo bicchiere:
Per i vini rossi che abbiamo menzionato il brano „ The Count of Tuscany“ del gruppo Dream Theatre dall’album „Black clouds and silver linings“, un progressive rock di grande suggestione ispirato dalla visita della band a Villa Calcinaia. Per il vino bianco „ Le Refie“ una scelta di musica barocca italiana dai suggestivi Vespri della Beata Vergine di Claudio Monteverdi al monumentale Gloria in Fa maggiore RV 589 di Antonio Vivaldi .

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=mEomb9fYIJI[/youtube]

Tessa Capponi Borawska
[email protected]

Vini in degustazione:
VILLA CALCINAIA CHIANTI CLASSICO DOCG 2008
VILLA CALCINAIA CHIANTI CLASSSICO DOCG RISERVA 2007
VILLA CALCINAIA “COMITALE” IGT 2010

Inoltre, volevamo presentare le nostre quattro “micro linee”: varietali autoctoni:
VILLA CALCINAIA “MAMMOLO” IGT 2009
VILLA CALCINAIA “OCCHIOROSSO” IGT 2009
VILLA CALCINAIA “SANFORTE” IGT 2009
VILLA CALCINAIA “SANGIOVESE SELEZIONE” IGT 2009