Banfi versione Estate giovedi 21 Luglio in terrazza all’Hotel Baglioni Firenze per God Save the Wine!

Ormai anche per i toscani Banfi non è solo Montalcino ma una serie di tenute in alcuni dei luoghi più magici dal punto di vista enoico di tutta Italia e l’Estate può essere davvero il momento adatto per riscoprirle! Vi aspettiamo insieme a tanti altri ospiti giovedi 21 luglio all’Hotel Baglioni sulla bellissima terrazza vista Firenze…

Se è storico il legame con il Piemonte attorno agli spumanti (Cuvèe Aurora e Brachetto Rosa Regale) anche in Toscana di recente sono stati tanti gli investimenti sulla Costa a Bolgheri con il vino Aska, in Maremma con lo strepitoso successo del Vermentino La Pettegola, l’impegno rinnovato nel Chianti Classico con il Fonte alla Selva. Al centro di tutto ovviamente Montalcino dove l’annata 2010 ha regalato una magia di profumi e sensazioni davvero rare , di quelle che capitano al massimo un paio di volte ogni decennio.

castello banfi 2016

Ci sarà da divertirsi nel cercare abbinamenti sfiziosi autunnali ed afrodisiaci in questa lista di vini e ci siamo fatti aiutare da Lorella Carresi, anima della comunicazione in casa Banfi:

  1.        La tendenza del vino nell’estate 2016, o meglio cosa impareremo o dovremmo imparare di nuovo sul vino quest’estate

Parlerei volentieri dei Millenials… Un fenomeno che è esploso negli Stati Uniti, ma che deve essere tenuto  in alta considerazione, e approfondito, anche per il nostro mercato domestico.

Cosa cercano i Millenials? Qualità, freschezza, leggerezza, versatilità, vitigni autoctoni. Richiedono vini facili da abbinare al cibo e, soprattutto, prestano un’attenzione particolare all’etichetta e al packaging e sono attratti dagli approcci grafici accattivanti.

Una delle grandi novità è la presenza in percentuali molto elevate di un pubblico femminile. I Millenials bevono al bicchiere durante i pasti, o semplicemente sorseggiano il vino davanti alla televisione o in altre occasioni informali. Sono molto curiosi, e non hanno alcun tipo di preferenza “a prescindere” riguardo i rossi, i bianchi o i rosati, anche se molto sensibili all’eco-sostenibilità. E sono molto social. Usano, infatti, le app dedicate in modo massiccio e condividono le loro preferenze senza alcun problema. Cosa vedo bene in questo scenario? La Pettegola, il nostro Vermentino!

 

  1.        Abbinamento di luogo o al piatto: Il più bel luogo dove vorresti che fosse bevuto un tuo vino in questi mesi e un abbinamento insolito con un piatto che dovremmo provare

Come vino scegliamo il Chianti Classico Fonte alla Selva 2013 e lo abbiniamo in maniera un poco sorprendente ma adatta alla stagione con un Filetto di tonno scottato al sesamo con insalatina di campo

 

  1.        Estate, tempo di tormentoni: una canzone che si abbini ad un tuo vino (ne ricaveremo una compilation GSTW su Spotify!)  

Justin Timberlake – Can’t stop the feeling, abbinato a Cuvée Aurora Rosé 2012, Alta Langa DOCG  

 

Vini in degustazione:

Cuvée Aurora Rosé 2012, Alta Langa DOCG  

La Pettegola 2015, Vermentino, toscana IGT

Fonte alla Selva 2013, Chianti Classico DOCG

Poggio alle Mura Brunello di Montalcino 2011 DOCG

 

Castello di Poggio alle Mura – 53024 Montalcino (SI)

tel. +39 0577 840111 – fax +39 0577 840205

website: http://www.castellobanfi.it/

E-mail: [email protected]