Capire la biodinamica , sabato 7 luglio ecco il Quarto Convegno Nazionale a Cerreto Guidi e c’è pure la prova che “la biodinamica è meglio”

Sin dalla sua prima edizione un Convegno che si è posto senza preconcetti e paraocchi su questo fenomeno di comunicazione e colturale (prima ancora che culturale) del vino di oggi, l’unica vera novità degli ultimi 10 anni nel nostro settore. Sia che ci crediate sia che la consideriate “esotica” o anche stegonesca, un evento che vi aiuta a pensare e capire ciò su cui stiamo dibattendo da anni sul web e sulle fiere di mezzo mondo ovvero se la pratica di coltura ispirata alla filosofia di Rudolf Steiner è davvero la miglior pratica di viticoltura possibile. E non solo dal punto di vista ambientale ma anche e soprattutto dal punto di vista enoico ovvero se è anche la pratica per rendere i vini migliori e più completi.Organizza Leonello Anello come ogni anno grazie al comune di Cerreto Guidi ma soprattutto ancora una volta un parterre di relatori internazionali che promettono di portare le prime prove scientifiche e analitiche per capire se il metodo funziona oppure no.

Vi aspettiamo!

Ecco il programma completo, partecipazione gratuita ma ricordatevi di iscrivervi via mail a [email protected]

4° CONVEGNO DI VITIVINICOLTURA BIODINAMICA MODERNA
Paradigmi scientifici a confronto
ideazione di Rita Mulas – progetto scientifico di Leonello Anello
7 luglio, 2012 – Villa Medicea di Cerreto Guidi
ore 9.30 – Saluti
Marilena Tamassia Direttore della Villa Medicea di  Cerreto Guidi – Museo storico della caccia e del territorio Pietro Roselli Assessore all’Agricoltura Provincia di Firenze Carlo Tempesti Sindaco del Comune di Cerreto Guidi
ore 9.45
Rita Mulas Direttore tecnico Convegni Villa Medicea – Referente Bauhaus Master San Vigilio Progetti per Expo 2015 Portoscuso (Sardegna): Progetto Pilota Polo del
Carignano – Paceco (Sicilia): Progetto Territorio e Salute. Verso l’Expo 2015.
ore 10.00 Apertura dei lavori moderatore Leonello Anello
ore 10.15 – 11.00
Valutazione su diverse forme di viticoltura, con specifico riferimento alla viticoltura biodinamica e  all’uso dei preparati biodinamici
relatore Georg Meissner  Geisenheim Research Centre, Section of Viticulture,  Geisenheim – Germania
ore 11.00- 12.00
Il vino e la biodinamica: indagini attraverso la  cristallizzazione sensibile relatore Margarethe Chapelle Oenocristal Centre d’Évaluation et de Recherche  Qualitative par Morphocristallisation, Puy L’Eveque – Francia
ore 12.00 – 12.45
Parametri analitici ed oggettivi per la valutazione della corretta applicazione della pratica biodinamica al vigneto e al vino. Nota I: il vigneto.  relatore Leonello Anello
Agronomo, consulente biodinamico – Direttore della Sezione di  Scienze Agricole Biodinamiche
ore 12.45 – 13.00
Interventi del pubblico
ore 13.00
Buffet nel parco della Villa Medicea Degustazione di vini bianchi e rossi a cura del  Consorzio “I vini biodinamici”  e di prodotti dei territori di Portoscuso e Paceco
ore 14.30 – 15.00
Ricerche sulla viticoltura biodinamica relatore Adamo Domenico Rombolà Ricercatore – Docente di Viticoltura Università di Bologna , Dipartimento di Colture Arboree
ore 15.00 – 15.30
Caratteristiche e peculiarità sensoriali de “I vini biodinamici” emersi dalle degustazioni 2011 -2012 relatore Giancarlo Scalabrelli Dipartimento di Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose “G.  Scaramuzzi”, Università di Pisa
ore 15.30 – 16.00
Il regolamento UE 203/12 che disciplina la produzione e il commercio del vino biologico: un’occasione di qualificazione o di appiattimento?
relatore Gaspare Buscemi Enologo, vinificatore artigiano in Cormons
ore 16.30 – 17.00
Dibattito e conclusioni
coordinamento del Convegno a cura di Marta Peloso, Viticolturabiodinamica.it
Sezione di Scienze Agricole Biodinamiche

informazioni e iscrizioni:
info @viticolturabiodinamica.it