Come si dice Syrah in romanesco, scopritelo con Fabrizio Dionisio il 21 Novembre al Porto Fluviale a Roma per God Save the Wine!

Gioca quasi in casa Fabrizio stavolta dato che è proprio di Roma anche se l’amore per il vino l’ha portato a Cortona… Nel suo caso “Nomen omen”: Sergio Dionisio, babbo di Fabrizio l’attuale proprietario, nelgi anni ‘70 acquista una piccola tenuta di circa sette ettari in località “Il Castagno” sui colli che fronteggiano Cortona  con vigneti cui nel 1992 si aggiungono quelli di “Poggio del Sole. La scelta del Syrah segue la vocazione del territorio ed ecco i vini che Fabrizio spera ogni anno che siano “autentici flaconi di territorio, (…) una fedele e sincera espressione di quel millesimo, un vino che sappia raccontare, a chi vorrà berlo, la pioggia d’autunno, il gelo invernale, le calde giornate e le fresche notti d’estate, i colori, i suoni ed i profumi di quella specifica annata, con le sue uniche, irripetibili caratteristiche “.

La famosa etichetta con il cuore viene disegnata dalla figlia di Fabrizio ad appena tre anni…

Tre parole per dirlo: dacci tre parole (aggettivi, sostantivi, verbi) per descrivere un tuo vino o la tua idea di fare vino oggi

Rispetto (per la terra, il frutto, l’ambiente, i consumatori)- Onestà (dire ciò che si fa e fare ciò che si dice)-Perseveranza (non cedere alle mode, alle scorciatoie, alle furbate)

Durante la serata avremo nel menu alcuni classici della cucina romana, quale vino dei tuoi proporresti come abbimanento ideale?

Un mio pallino fisso, da romano, è sempre stato di fare un vino per la cacio e pepe e visto che nella serata ci saranno i tonnarelli con questo condimento io direi di provare sia con Il Castagno Syrah 2010 ma anche  il Cuculaia 2010, grandi e capaci anche di abbinarsi su piatti di struttura non esagerata.

Una canzone (attuale) per descrivere il tuo modo di fare vino o una delle tue etichette (realizzeremo una compilation su Spotify)

Direi Estate di Jovanotti, non solo perché lui è di Cortona ma perché fotografa la stagione dell’anno nella quale, soprattutto, si decide se sarà una grande, una buona, una normale o mediocre annata.

Un periodo che per me è diventato meno spensierato, da quando faccio vino…ma se possibile più stimolante e vivo…e che sento sulla pelle e con i sensi molto di più di quando la vivevo indifferente alle condizioni ambientali e climatiche.

E poi…con il sole ed il cuore in etichetta… il calore c’è…e si sente!

 

Vini in degustazione

  • Il Castagno Syrah Cortona DOC 2010

  • Il Castagnino Syrah Cortona DOC 2011

  • Cuculaia Syrah Cortona DOC 2010

 

Fabrizio Dionisio Winery

Loc. Il Castagno C. S. Ossaia, 87 • 52044 Cortona (AR) Italy

Tel. +39 06 3223541 • [email protected]