Da Cusona dal 994 nella storia del vino Toscano, Guicciardini Strozzi all’Anfiteatro di Fiesole il 22 Giugno per God Save The Wine #gstw

A Cusona, San Gimignano, si fanno vini dal 994, più di mille anni di storia del vino italiano che hanno contribuito alla cultura non solo enoica d’Italia, basti ricordare le opere di Francesco Guicciardini, coevo di Machiavelli, che scrisse tra le prime Storie d’Italia e già preconizzava una unità nazionale. Oggi sono Irina e Natalia Strozzi che portano avanti l’azienda e il gusto di un bere che è sempre moderno e sempre ancora legato al passato, basta assaggiare il nuovo Vermentino Arabasque di fianco alla storica Vernaccia Cusona 1933 per rendersene conto…
1. Il vino è ancora parte della nostra cultura?
L’enogastronomia è divenuta negli ultimi decenni un vero e proprio “spettacolo alla moda” e quindi anche per il vino diventa sempre più difficile sottrarsi alla regola fondamentale per la buona riuscita di ogni spettacolo: essere di moda! Invece per noi produttori storici,nel nostro caso millenari, il vino non è moda ma piuttosto spettacolo che rappresenta un
fondamento essenziale della nostra eno-cultura che continua a trasmettersi nel corso dei
secoli, di generazione in generazione. Una tradizione secolare che certamente si modella
sulla base dell’evoluzione dei costumi, ricercando sempre la perfezione nella qualità, mache
non dimentica di essere parte integrante dell’identità di un popolo, della sua storia e nella
cui cultura è profondamente radicata. Quello che come produttori millenari possiamo fare
concretamente è continuare a proporre vini veri,che trasmettono al consumatore la propria
storia e che si armonizzano naturalmente con la nostra cucina tradizionale, piuttosto che
inseguire la chimera dei vini da concorso. Anche perché le mode passano, la storia no!

2 Perchè il consumatore dovrebbe spendere più di 5 euro per una bottiglia di vino?
Il vino non è semplicemente una bevanda. Il vino accompagna l’uomo dalle sue origini e ne
racconta la storia. Nel momento in cui si sceglie di consumare del vino si vogliono provare
emozioni originate dalla percezione dei sentori della terra d’origine, dalla passione di chi ha
operato la trasformazione da frutto a nettare divino,dalla sua storia… Il nostro “Millanni”
Rosso Toscano Igt, racconta addirittura 1000 anni di storia della famiglia e della proprietà
vinicola, un fatto che può solo emozionare e affascinare profondamente. E’ anche vero però
che un vino deve essere accessibile al consumatore, altrimenti perde lo scopo per cui nasce.

3- Musica e vino d’Estate…2011
Un buon bicchiere di Vermentino Igt Toscana fresco “Arabesque” accompagnato dal brano Feel Me di Imelda May, invece una “Cusona 1933”, Vernaccia di San Gimignano Docg con una strutta più importante, l’accompagneremmo bene con “I like Chopin” di Gazebo.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=grGjD1rTNyg[/youtube]
Vini in degustazione

  • Vermentino IGT toscana ”Arabesque” -2010
  • Vernaccia di San Gimignano docg ”Cusona 1933” – 2009
  • Rosso toscano IGT  ”Millanni” -2003.

Principessa Natalia Strozzi
International marketing & sales director , sommelier
TENUTE GUICCIARDINI STROZZI


Loc. Cusona, 5 – 53037 San Gimignano (SI) Italy
Tel. +39 0577 950028 – Fax +39 0577 950260
www.guicciardinistrozzi.it[email protected]