Dalle colline di Vinci al Giappone con Villa Dianella al Kome il 27 febbraio per God Save the Wine

Fattoria Dianella è stata residenza medicea per la caccia dal XVI secolo da cui il nome dedicato alla dea Diana. Si tratta in realtà di un piccolo borgo che è passato anche di proprietà per la famiglia di Renato Fucini, l’indimenticabile poeta e narratore de “Le veglie di Neri”. Lo stesso Fucini riposa nella cappella del parco rendendo Villa Dianella una delle “Case della Memoria” della Regione Toscana. Oggi finemente restaurata è una stupenda dimora per villeggiatura e produce vini di rara piacevolezza di beva, classe e stile, un modo moderno di interpretare il territorio di Vinci che avrete modo di scoprire il prossimo 27 febbraio al Kome in Santa Croce a Firenze.
Quale è la caratteristica principale per capire un abbinamento riuscito? Si parte dal piatto o dal vino?Il piacere e la soddisfazione del degustatore. Alla base di un abbinamento riuscito c’è la piena risposta emotiva della persona che in quel preciso momento reagisce ad una sensazione piacevole e appagante. Si parte dal piatto, dalle sue caratteristiche e peculiarità per poi andare a  completare l’opera con il vino che ha il compito di chiudere e rendere  memorabile l’emozione degustativa.

Teoria degli abbinamenti ed  esagerazioni: esiste davvero l abbinamento perfetto?  Facci un esempio con un tuo  vino e un piatto, esotico o italiano
L’abbinamento perfetto non può esistere in quanto la  soggettività della persona che lo esegue e la sua unicità non possono  essere classificabili in termini di perfezione. Però ci sono abbinamenti  straordinari! Il Chianti 2011 con la Francesina, il lesso che le  nostre massaie rifanno con le cipolle, o i ravioli al vapore cinesi. In  tutti e due i casi il Chianti 2011 con la sua freschezza si pone in contrapposizione alle note dolci della cipolla, alla pastosità del raviolo, riuscendo a rendere il piacere del piatto in modo straordinario.

Abbinamento musicale, un tuo vino e una canzone che ne sottolinea una caratteristica fondamentale.
Miles Davis – So what (dall’album Kind of blue) e il Chianti Riserva 2008, questo brano musicale  sottolinea l’armonia del vino e la capacità che ha di regalarci sempre  nuovi profumi durante l’assaggio, un continuo divenire di sensazioni davvero speciali.

 

Vini in degustazione:

  • Chianti Dianella DOCG 2011 (vino rosso)
  • Matto delle Giuncaie IGT 2010 (vino rosso)
  • All’Aria Aperta IGT 2011 (vino rosè)

 

CONTI PASSERIN d’ENTREVES
VILLA DIANELLA
50059 Vinci – Firenze
Tel. 0039.0571.508166 Fax. 0039.0571.904615
www.villadianella.it[email protected]
www.villapiaggia.it –  [email protected]