God Save the Wine porta la Maremma a Firenze il 27 Marzo: ricette piatti e grandi vini dalla nuova frontiera del vino Toscano alla Sosta del Convivium

Dopo il grande successo del laboratorio sugli abbinamenti esotici dello scorso mese con la cucina giapponese torniamo alla grande dalla nostre parti per scoprire a tavola e nel bicchiere la nuova frontiera del vino toscano ovvero la Maremma con tutti i suoi grandi spazi, progetti, sogni e suggestioni senza fine. Mercoledì 27 marzo a La Sosta del Convivium in Viale Europa a Firenze a disposizione per voi come sempre con Firenze Spettacolo dieci grandi aziende con i loro vini e un buffet sontuoso in grado di farveli apprezzare al meglio e provarli su strada!
Come sempre occorre prima della serata preparasi un poco… per esempio ma cosa si intende per Maremma del vino? Trovate l’articolo (oltre che qui) come sempre su Firenze Spettacolo di Marzo già in edicola dalla scorsa settimana:


E’un’area molto vasta per la quale si è anche studiata l’opportunità di una DOC Maremma apposita sotto cui imbottigliare vini prodotti da Capalbio (estremo sud della provincia di Grosseto e della Toscana al confine con il Lazio) fino alle porte di Val di Cornia e Bolgheri (provincia di Livorno). E’ una sorta di “Toscana II” del vino che dal monte Amiata si allunga fino al mare e isole comprese. Comprende molti terroir dalla sabbia fino alla montagna più rocciosa passando per colline verdi e boscose piantate con una grandissima varietà di vitigni (pur con il sangiovese in prevalenza) e rese per ettaro molto diverse.

Non è facile definire un vino maremmano ma in molti ricorrono note di macchia mediterranea (elicriso, mirto, resina di pino), note di sottobosco, erbe aromatiche come l’alloro, speziature come il sandalo o il pepe rosa e un fruttato caldo e deciso che varia a seconda del vitigno  dalla ciliegia e amarena fino al cassis, mora e mirtillo ma che mantiene appunto una tonalità viva e accogliente molto diversa dalle versioni più eleganti e a volte austere delle zone classiche toscane come il Chianti Classico e Montalcino.

Zona grande e con ancora più grandi potenzialità se gestita con la convinzione che sia possibile lavorare sulla qualità pur con tutte le difficoltà di affermare un territorio così vasto e sfaccettato. Per adesso prevale la logica della quantità come dimostrano i sempre grandi risultati di vendita del Morellino, la DOC più nota della regione, in GDO. Gran parte del fascino dei vini, di nuovo, è imprescindibile dalla bellezza e dal valore storico paesaggistico di queste zona toscana in cui esiste uno stretto legame agricoltura, territorio e comunicazione e tale sinergia punta a far emergere un tessuto imprenditoriale e culturale vivace e fortemente attivo.
La Maremma si compone di una DOCG molto recente ovvero il Morellino di Scansano e 7 DOC ovvero Ansonica Costa dell’Argentario, Bianco di Pitigliano, Capalbio, Montecucco, Monteregio di Massa Marittima, Parrina, Sovana.


Nella nostra serata riusciremo ad assaggiare molte espressioni di questa terra con vini che vanno appunto da Capalbio e quindi fin quasi nel Lazio e a Nord fino ai confini di Bolgheri. Avremo principalmente sangiovese ma anche una grande presenza di Cabernet Merlot Syrah e tanti vitigni che sono tipici dell’areale mediterraneo e che ovviamente in Maremma hanno trovato terreno fertile e non solo in senso figurato!
Soprattutto vorremo ribadire quanto questi vini abbiano da dire la loro in abbinamenti ai piatti della cucina locale e in genere italiana. Basta rammentare gli abbinamenti di Vermentino, Viogner e i grandissimi e storici bianchi di Pitigliano e il suo tufo con la zuppa di ceci, la zuppa di funghi alla maremmana e i tanti piatti a base di pesce come il polpo con i ceci, il polpo al vino o le zuppe come la celeberrima acquacotta alla maremmana dove l’uovo cotto in camicia sopra le verdure chiede spesso anche vino rosso.


Tanta la presenza di pesce con Orbetello e la sua acquacoltura e i grandi spazi marini ricchi di pescato saporoso. Dentici, spigole, orate, bottarga con cui condire spaghetti, lo scaveccio di anguille,  la rana pescatrice in tante preparazioni, tutti piatti che rendono al meglio con Ansonica e Vermentino, i due vitigni principi della zona anche se spesso aiutati da sauvignon viogner o chardonnay nella loro espressione.
Oppure tutta la gamma della pasta, dai pici all’aglione agli spaghetti alla buttera, la pasta ripiena come i tortelli alla maremmana con carne di manzo o i tortelli di castagna dell’amiata, tutti piatti che richiedono rossi leggeri e profumati come molti vini frutto di uvaggio sangiovese e varietà internazionali.
Tra i secondi il coniglio preparato con le olive nere, al finocchio ma come piatto forte ovviamente il re è sua maestà il cinghiale preparato con le pere, in dolce e forte, arrosto, in umido, come sugo per delle pappardelle meravigliose. Usualmente il classico cinghiale alla maremmana viene preparato con olive nere, pomodori e Morellino di Scansano usato sia come ingrediente che, magari in versione Riserva, come vino in abbinamento.
Ma come sempre ricordate la regola principale in fatto di cibo e vino, non esistono schemi fissi se non il metro del vostro palato…

 

Lista vini GSTW 27 Marzo Maremma Convivium

Rocca di Frassinello (Giuncarico di Gavorrano, GR)

  • Ornello Maremma IGT 2009
  • Le Sughere di Frassinello Maremma IGT 2009
  • Rocca di Frassinello IGT Maremma 2009


Castellare di Castellina (Castellina in Chianti, SI)

  • Castellare di Castellina Chianti Classico 2011
  • Poggio ai Merli Merlot IGT Toscana 2009


Feudo del Pisciotto (Pisciotto, CL)

  • Cerasuolo di Vittoria DOCG 2011 Giambattista Valli Feudo del Pisciotto


Il Ponte (Capalbio, GR)

  • T-Lex Costa dell’Argentario Doc 2012 Ansonica
  • T-Lex Capalbio Doc 2010  Sangiovese e Merlot
  • Balto Igt  Maremma Toscana Igt 2009
Massi di Mandorlaia Conte Guicciardini (Scansano – GR)
  • Vermentino Costa Toscana IGT 2012
  • Morellino di Scansano “I Massi” 2011
  • Morellino di Scansano Mandorlaia Riserva 2009
  • Colpetroso Maremma Toscana IGT 2010


Podere 414 (Magliano in Toscana GR)

  • Morellino di Scansano DOCG 2011
  • Rosato Maremma IGT 2012


Casavyc (Scansano, GR)

  • Rosato di maremma Vedorosa 2012 da vasca

  • Morellino 2010 di Scansano DOCG

  • Temerario Pinot Nero Maremma IGT 2009

  • UP&DOWN 2009 IGT Maremma Toscana


Rocca di Montemassi (Roccastrada, GR)

  • Astraio 2012 Viogner 100%
  • Sassabruna Monteregio di massa marittima 2010
  • Rocca di Montemassi 2010


Tenuta La Marsiliana Principe Corsini (Marsiliana, GR)

  • Vermentino della Costa IGT Maremma Toscana 2011
  • Birillo IGT Maremma Toscana 2011
  • Marsiliana IGT Maremma Toscana 2009
  • Il Buttero IGT Toscana rosso (novità) 2010


Il Grillesino Compagnia del Vino (Magliano in Toscana, GR)

  • Grillesino Morellino di Scansano DOCG 2011
  • Morellino di Scansano Riserva DOCG 2009
  • Ceccante – Toscana IGT 2007


Selezione Biodinamica Caves de Pyrene Maremma

  • Ampeleia Kepos 2010 Igt Maremma
  • Maliosa Rosso la Maliosa
  • Casale Pozzuolo Rosso della Porticcia 2010 Montecucco DOC


La Serraiola (Monterotondo Marittimo, GR) e altri ancora…

 

25 euro cena a buffet e tutti gli assaggi

info e prenotazioni Firenze Spettacolo
[email protected]
oppure Sosta del Convivium
055 6802482