God save the Wine sbarca a Roma al Teatro Eliseo il 21 Novembre…venite con noi?

Arriva nella capitale l’evento che ha lanciato il manifesto della  “terza via” per comunicare il vino. Il 21 novembre al Teatro Eliseo di Roma, 15 cantine di altissimo livello presentano le proprie etichette al pubblico romano in uno spettacolo che unisce il Teatro alla degustazione.
In abbinamento ai vini infatti il nuovo spettacolo “semiserio”dedicato al vino  interpretato dal sommelier-informatico Andrea Gori e dal Gastronomo Leonardo Romanelli con protagoniste 15 grandi cantine d’Italia e ospite speciale come sempre la Champagne!
Ogni mese God Save the Wine da più di due anni pubblica il proprio cartellone partendo  proprio dal concetto di spettacolo teatrale o musicale…tant’è che stavolta abbiamo preparato il nostro libretto di scena! Libretto di Scena God Save The Wine

Ogni azienda e ogni produttore sono sempre stati invitati nello spirito di personaggi e interpreti di una serata a tema in cui ognuno si impegna a svolgere la sua parte e il suo ruolo. Inevitabile quindi prima o poi lo sbarco a Teatro e la realizzazione pratica di un qualcosa da sempre suggerito nello schema delle nostre serate.

Certo se si pensa al Teatro Italiano e le sue origini non si può non pensare alla Commedia dell’Arte e le sue maschere spesso regionali e molto più spesso cittadine. Balanzone, Arlecchino, Stenterello, Mirandolina fino a Pulcinella, ciascuna foriera di messaggi e tipica di un territorio e di un popolo variegato e particolare come è quello italiano.
Ma non lo è forse anche quello del vino?

Non solo le oltre 300 DOC ma proprio il modo in cui ogni regione  e ogni territorio vinicolo interpreta l’idea del vino che produce è così unico che pare a volte un mondo a sè stante dal resto della nostra penisola. Sin dall’inizio il nostro festival ha cercato di mettere insieme realtà variegate e lontane andando a selezionare aziende principalmente toscane di volta in volta affiancate da realtà da tutto lo stivale con l’intenzione di rappresentare tutta la bellezza e la varietà del vigneto Italia su un palco, di volta in volta diverso a seconda del luogo dove avveniva la nostra serata.
Stavolta il luogo è davvero un Teatro quindi abbiamo deciso di unire ancora più strettamente la suggestione del vino per far interpretare a ciascuno la propria parte, che sia un Don Giovanni come un Brunello di Montalcino o la Carmen di un Trentodoc spavaldo e impetuoso, una commedia di Billy Wilder frizzante come un Pignoletto, le emozioni e il modo di comunicare di Carmelo Bene per un Carmignano, l’Aggiungi un posto a tavola di un Lambrusco, la Traviata di Giuseppe Verdi per un passionale biodinamico della costa toscana, i Benvenuti in Casa Gori per la schiettezza di un Chianti Classico, l’Aspettando Godot per un Nobile di Montepulciano…e ancora altre zone d’Italia e d’Europa tutte riunite in una serata davvero particolare.
God Save The Wine è anche tutte le persone che producono e ci portano il vino ovvero splendidi solisti, comparse, attrezzisti, primedonne e gregari, assistenti di scena e suggeritori, scenografi e registi che animano il nostro vigneto e anche molto di più. vAncora una volta vi invitiamo a salire sul palco insieme a noi per essere protagonisti delle vostra scoperte nel vino e nel suo meraviglioso mondo.
Nello storico Teatro Eliseo si svolge la tappa romana di quella che è già stata ribattezzata la “terza via” per comunicare il vino, attraverso un cartellone di  appuntamenti che dal 2010 riesce a far incontrare, in location inedite, i produttori di vino con un vasto pubblico di enoappassionati, secondo una formula che si allontana  dagli astrusi sofismi dettati da autoproclamati neoprofeti e al tempo stesso degli  abbeveratoi di piazza tipici dei fin troppo numerosi eventi dedicati al vino degli ultimi  tempi.La tappa nella capitale prevede un adattamento alla location che la ospita attraverso uno  spettacolo “semiserio” sul vino interpretato dallo stesso Andrea Gori e dal noto  gastronomo Leonardo Romanelli (dalle 21.00 alle 21.30). Il pubblico potrà immergersi  per qualche ora in un viaggio alla scoperta del vino e di alcuni dei suoi migliori  interpreti: al Teatro Eliseo sono 15 i produttori – di cantine di alto livello provenienti da  tutto il territorio nazionale- che a partire dalle 21.00 incontrano i partecipanti al God  Save the Wine facendo degustare le loro etichette .Lista vini in degustazione:

Champagne Nicolas Feuillatte – Epernay

  • Brut Reserve
  • Grand Cru Bland de Blancs 2004
  • Cuvèe 225 Special

Cleto Chiarli (Modena)

  • Vecchia Modena Premium 2011
  • Lambrusco del Fondatore 2011
  • Pruno Nero Dry senza millesimo

Altemasi Cavit (Trento)

  • Trentodoc Altemasi Brut Milelsimato 2008
  • Trentino Superiore DOC Müller Thurgau Zeveri 2011
  • Trentino DOC Pinot Nero 2010 – Bottega Vinai

Kettmeier (Caldaro, BZ)

  • Metodo Classico Brut Rosè Athesis Alto Adige
  • Gewürztraminer Alto Adige 2011
  • Müller Thurgau Athesis Alto Adige 2011
  • Chardonnay Maso Reiner Alto Adige 2010
  • Moscato Rosa Athesis Alto Adige 2009

Terre a Mano Bacchereto (Carmignano, PO)

  • Carmignano DOCG “Terre a Mano” 2009
  • “Sassocarlo-Terre a Mano” bianco Toscano IGT 2010
  • Vin Santo di Carmignano DOC 2001


Tenute Silvio Nardi (Montalcino, SI)

  • Rosso di Montalcino DOC 2010
  • Brunello di Montalcino DOCG 2007
  • Brunello di Montalcino DOCG Vigneto Manachiara 2006
  • Chianti Colli Senesi DOCG 2011
  • Turàn Sant’Antimo DOC Rosso 2011


Principe Pallavicini (Colonna, Cerveteri, Roma)

  • Poggio Verde, Frascati Doc Superiore 2011
  • Moroello IGT Lazio 2007
  • Rubillo Cesanese Igt Lazio 2011
  • La Giara Malvasia Puntinata IGT Lazio 2011
  • Stillato Igt Passito Lazio 2011

Castello Banfi (Montalcino)

  • Banfi Brut Metodo Tradizionale Classico
  • Rosso di Montalcino Poggio alle Mura DOC 2010
  • Brunello di Montalcino Poggio alle Mura DOCG 2007


Il Moro di San Giovanni (Val d’Orcia, SI)

  • Il Moro IGT Toscana 2007
  • Il Moro IGT Toscana 2008
  • Il Moro IGT Toscana 2010


San Felice (Castelnuovo Berardenga, SI)

  • CONTRADA di San Felice Toscana Igt 2010
  • SAN FELICE Chianti Classico Docg 2009
  • IL GRIGIO Chianti Classico Riserva Docg 2008
  • PUGNITELLO Toscana Igt 2008
  • VIGORELLO Toscana Igt 2008


Righi (Modena )

  • PIGNOLETTO RENO DOC SPUMANTE  QUATTROVILLE RIGHI
  • LAMBRUSCO DELL’EMILIA IGT  “NOTTURNO”   RIGHI
  • LAMBRUSCO DI SORBARA DOC  RIGHI


PieveVecchia (Campagnatico, GR)

  • Montecucco Sangiovese DOC Chorum 2010
  • Igt Maremma Toscana Pieve dei Monaci 2009
  • Montecucco Rosso DOC Albatrello 2011
  • Igt Maremma Toscana Le Zere 2011
  • Igt Maremma Toscana Biancamara 2011


Caiarossa (Riparbella, PI)

  • Caiarossa 2007 – IGT Toscana rosso
  • Pergolaia 2007 – IGT Toscana rosso
  • Caiarossa Bianco 2010 – IGT Toscana bianco
  • Oro di Caiarossa 2006 – Vino da Tavola bianco vendemmia tardiva


Le Bertille (Montepulciano, SI)

  • Nobile di Montepulciano DOCG 2008
  • Rosso di Montepulciano DOCG 2010
  • Chianti Classico Colli Senesi DOCG 2009
  • L’Attesa Toscana IGT 2008


Cantina Settesoli (Menfi, Sicilia)

  • Seligo Rosso IGT 2011
  • Seligo Bianco IGT 2011

God Save The Wine è una critica in positivo ad un vecchio e polveroso modo di  comunicare il vino a favore di una filosofia enologica che invece parte dal basso, da chi il  vino lo vuole conoscere, semplicemente frequentandolo.

GOD SAVE THE WINE A ROMA

Teatro Eliseo – Via Nazionale, 183 – 00184 Roma Inizio evento ore 21 – costo 20 euro – tutti gli assaggi e gran buffet. Prenotazioni: via mail a [email protected] ,  riceverete conferma scritta oppure tel. Teatro Eliseo 06 4882114,06 4887222