I grandi Barolo di Claudio Fenocchio a Il Vino che Verrà 2013 da Obika Via Tornabuoni Firenze per God Save The Wine 24 gennaio

Claudio Fenocchio è il classico langarolo incatenato al terroir e alle sue vigne, ogni suo discorso e ogni assaggio cominciano da lì. Siamo in Langa, sotto il sole di Luglio con la vista mozzafiato su colline che si chiamano Cannubi e La Morra ma con i piedi ben piantati a Bussia, Monforte d’Alba. Vini che racconatano la loro origine come pochi altri, come vi accorgerete giovedì 24 gennaio da Obika per l’inizio anno di God Save The Wine…Famiglia produttrice di Barolo già dal 1864, l’azienda porta il nome del padre di Claudio, Giacomo. Produzione piccola, circa 80mila bottiglie (di cui solo 5mila in Italia, in 9 enoteche sparse per la penisola) e addirittura tre cru diversi su tre diversi comuni di grande Barolo: il mezzo ettaro a Barolo, nei Cannubi, l’ettaro scarso a Castiglion Falletto nel Villero e infine i 4 ettari di Bussia tutti presenti al God Save the Wine per una orizzontale affascinante ma ci sarà spazio anche per un esperimento di vinificazione di BArolo che affonda le sue radici nella tradizione…

Tempo di bilanci, veniamo da un anno molto difficile , è cambiato il modo di comunicare il vino o il modo di berlo?
Secondo noi sta cambiando sia il modo di comunicare (grazie anche alle nuove tecnologie, che anche noi abbiamo “scoperto” come azienda), ma anche il modo di berlo. Il Consumatore con il quale abbiamo a che fare durante le manifestazioni è interessato alla nostra storia, a conoscere chi ha di fronte. questo dà anche un nuovo valore al modo id bere.

Tempo di previsioni: cosa ti aspetti nel mondo del vino per il 2013? Sarà di nuovo un anno sulla moda “naturale” o nascerà davvero una nuova consapevolezza del vino? quali saranno i prodotti che il pubblico cercherà di più’
Mi auguro che cresca sempre, anno dopo anno, una maggiore consapevolezza del vino e del suo mondo. Il consumatore, riferendomi anche a quanto detto sopra, secondo me cercherà vini espressione del territorio e delle persone.

Vino e musica: auguriamo un grande nuovo anno all’insegna di una canzone adatta ad un tuo vino
I miei vini sono molto tradizionali. Potrei associare il Barolo a qualche bella canzone della tradizione popolare.

Vini in degustazione

  • Barolo Bussia DOCG 2008
  • Barolo Cannubi DOCG 2008
  • Barolo Villero DOCG 2008

 

Giacomo Fenocchio
Loc. Bussia, 72
12065 Monforte D’Alba (CN)
Tel. +39 0173 78675
[email protected]