Il Chianti Classico a Gaiole non è uno scherzo | La Porta di Vertine si apre al God Save The Wine 16 febbraio

Uno dei luoghi più significativi del Chianti Classico in quel di Gaiole ha visto nascere nel 2006 grazie a Dan ed Ellen Lugosch un’azienda subito improntata alla tradizione ma con mentalità moderna e vicininissima alle istanze del vino  naturale e biologico. Giacomo Mastretta è il giovane enologo che produce questo grande Sangiovese che profuma di Chianti e di fatica contadina schietta senza perdere di vista la piacevolezza  e il frutto, tutto verificabile il prossimo Giovedì Grasso al Westin Excelsior!

E’ ovviamente lui a rispondere alle nostre domande:

Vivere e comunicare il vino oggi:
Intransigenza! Io non vedo questa esigenza di semplificazione del linguaggio. Sarebbe come accettare che stiamo diventando sempre più stupidi. C’è una dimensione più industriale del vino che forse ha questa necessità di banalizzazione, probabilmente perché non ha molto da dire. Ci sono molte persone, si incontrano alle fiere, vengono a trovarci in azienda, che sono molto consapevoli di quello che bevono e attente a come viene fatto, al discorso del biologico.
O forse sono io che quando parlo del vino che faccio divento logorroico e non mi rendo conto che sarebbe meglio semplificare il linguaggio…se è così per favore ditemelo, anche al banchino del God Save The Wine, siamo lì apposta!

2012, anno bisesto… quali novità per rilanciare in momenti di “crisi” come questo?
Personalmente non credo molto nelle novità e nelle mode. Come ci sono le annate più o meno buone, così ci sono periodi più o meno difficili.
Mi piace pensare che restando coerenti e coi piedi per terra si riesca comunque ad andare avanti in qualche modo.
Poi noi siamo un azienda nuova. Abbiamo iniziato a proporre e commercializzare i nostri vini già in pieno periodo di crisi. Abbiamo la fortuna di non sapere come si stava quando si stava bene e si vendeva il vino facilmente! Quindi per noi non è una vera crisi..ahimè è la normalità!

Vino e  Musica, è anche Carnevale
…per Carnevale vedrei bene le frittelle, che sarebbero un abbinamento perfetto con il nostro rosato e Rino Gaetano  in sottfondo a palla! Peccato che il rosato sia ancora in vasca e non sarà in bottiglia prima di fine marzo.  Quindi per apprezzare questo abbinamento musicale dovreste proprio venire in cantina…mi raccomando non dimenticate le frittelle, quelle le dovete portare voi!

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=XB3TfBXUOKw[/youtube]

Vini in degustazione:
Chianti Classico DOCG 2009
Chianti Classico DOCG Riserva 2007
Sassi Chiusi IGT Toscana 2007

La Porta di Vertine
Loc. Casanuova di Paiolo
53013 Gaiole in Chianti (Siena)
Italy
Tel: +39 0577 749577
Fax: +39 0577 579019
Email : [email protected]

3 thoughts on “Il Chianti Classico a Gaiole non è uno scherzo | La Porta di Vertine si apre al God Save The Wine 16 febbraio

  1. Anche riuscire a bruciare una vigna in affitto con l’uso trinciaerba di luglio rientra nell’istanza contadina del sudore di fronte biologico o ai contadini vecchio stile (ovvero quelli sapevano ciò che facevano) non sarebbe successo?

    http://www.ilcittadinoonline.it/news/139525/Incendio_in_una_vigna_a_San_Gusm%C3%A8.html

  2. Andrea Gori admin says:

    gli incidenti possono succedere, no?

  3. Certo, ci mancherebbe, come da buoni contadini sono ganzi a potare ulivi con 12 gradi sotto zero.

Comments are closed.