Il vino del futuro unico e inimitabile, il Moscato d’Asti di Ca d’Gal al God Save The Wine 23 novembre al Tepidarium Firenze

Alessandro Boido porta nel mondo un vino molto particolare sempre diffusissimo ma spesso apprezzato solo perchè dolce immediato e beverino. Invece può essere un mondo intero, tra bollicine e profumi inebrianti, che ci aiuta a togliere di mezzo molti luoghi comuni sugli abbinamenti e i rituali di consumo italiani. Poco tempo  siamo rimasti rapiti da una sontuosa verticale di Moscato d’Asti che dal 1999 ci ha portato fino ai giorni d’oggi…e invitiamo anche voi ad avvicinarvi a questo mondo da esplorare  il 23 novembre al Tepidarium per la nuova edizione di God Save The Wine.
Freddi, pomeriggi davanti al camino e con gli amici, che vino per queste occasioni?
Da buon produttore e assaggiatore di vini purtroppo ho sempre trovato limitativo il dire bianco d’estate e rossi d’inverno come ritengo riduttivo il bianco col pesce e i rossi con carni e formaggi…il vino ha una tale variabilità nei profumi nei sapori!
In prima persona sto vivendo da produttore di Moscato d’Asti un  una bella esperienza col Vigna Vecchia sono emerse opportunità di beva impensabili dalle Ostriche al fois gras dal tonno ai formaggi…perciò non è una questione di stagione o altro sovente bisogna vincere i preconcetti…

Moscato dolce solo d’inverno, oppure…
Nella sua versione più fresca “IL LUMINE” quella dove gli zuccheri della vendemmia si accompagnano ad acidità più fresche e floreali la possibilità sempre più marcata di mettere questo moscato in aperitivo per coloro che non vogliono affrontare un vino troppo alcolico 5% per il M.d’A.
Nella versione leggerente surmatura “IL VIGNA VECCHIA” dove si va espressamente alla ricerca della concetrazione della struttura é nato un sempre pù importante  rapporto con la grande ristorazione che avendo voglia di creare . cose nuove ha trovato in questa veste del Moscato la possibilita di spaziare tra garndi materie prime come il Fois gras ,le ostriche, il tonno rosso, i formaggi con medie stagionature oppure erborinati…  e si continuerà a cercare perchè alla fine è una bella soddisfazione scoprire quanto può essere un buon bere questo abbinamento inusuale.

Vini in Degustazione
Asti spumante 2011
Moscato d’Asti Lumine 2010
Moscato d’Asti Vigna vecchia 2010
Moscato d’Asti Vigna vecchia 2006

Alessandro Boido
Strada Vecchia di Valdivilla, 1
12058 – Valdivilla
S.Stefano Belbo – Cuneo (CN)
+39 0141847103 fax +39 0141855970
[email protected]
http://www.cadgal.it/