La Schiacciata Toscana, quale è la vostra preferita? Una giornata di “lavori” con dieci chef a Firenze il 22 settembre con ASET

Già dalla foto sappiamo che la vostra salivazione è già partita e già avete in mente la vostra schiacciata del cuore, quella che ha riempito le vostre domeniche pomeriggio oppure quella che amate trovare nel cestino del pane quando vi sedete al ristorante. Fatto sta però che rispetto ad altri prodotti simili in giro per l’Italia, quella Toscana soffre di una definizione univoca dato che mai è stato approfondito quali siano le sue caratteristiche principali.  L’anno scorso abbiamo cominciato a discuterne insieme ad  alcuni rinomati forni del territorio mentre quest’anno per discutere di cotture e farine l’ASET ha  convocato dieci tra gli chef più interessanti in Toscana a prepararcele e a raccontarci cosa c’è dietro le loro creazioni. Ecco il programma della giornata e come partecipare!

Martedì 22 settembre, ore 15.30
Terrazza Bardini – Ristorante “La Leggenda dei Frati”
Costa San Giorgio 6/a, Firenze

SCHIACCIATE D’AUTORE

Dieci chef da tutta la regione preparano e raccontano
le “loro” schiacciate toscane, accompagnate dai prodotti
offerti dai
consorzi della Mortadella di Prato e della Cinta Senese


Seconda tappa del “Censimento della schiacciata toscana” varato da
ASET – Associazione Stampa Enogastroagroalimentare Toscana con Vetrina Toscana (il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio) ed Accademia della Crusca.

Dopo l’iniziativa che lo scorso anno ha visto protagonisti i fornai del territorio toccherà questa volta a dieci rinomati chef del panorama toscano cimentarsi con uno dei prodotti da forno simbolo della tradizione regionale, di cui forniranno la loro personale interpretazione in una degustazione tecnica su invito (e aperta al pubblico con prenotazione obbligatoria).

Ad ospitare l’appuntamento, in programma MARTEDI’ 22 SETTEMBRE con inizio alle ore 15.30, sarà la splendida cornice offerta dalla Terrazza Bardini – Ristorante “La Leggenda dei Frati”. Le schiacciate verranno accompagnate dai prodotti offerti daiconsorzi della Mortadella di Prato e della Cinta Senese, con spiegazione da parte degli chef di tecniche e modalità di preparazione e spazio ai presenti per eventuali commenti, domande e considerazioni.

Il censimento della schiacciata – commenta il presidente ASET, Stefano Tesi – è un’avventura entusiasmante fortemente voluta dalla nostra associazione, che mette insieme gastronomia e analisi organolettica, sociologia e abitudini alimentari. Nessuno prima d’ora aveva pensato di farne uno”.

Non una gara, ma un’occasione per capire come anche gli interpreti della cucina d’autore, coloro che attraverso il contatto diretto con il pubblico si fanno di fatto ambasciatori di tradizioni e memorie gastronomiche del territorio, si cimentano quotidianamente con questo prodotto. In Toscana la schiacciata conta qualcosa come 617 diversi nomi: la ricerca in corso mira ad accertarne le differenti tipologie, creando una sorta di “mappa delle eccellenze” oltre ad individuarne usi, modi e tradizioni di consumo.

Questa la lista, in ordine alfabetico, degli chef che con entusiasmo hanno accettato di prendere parte all’incontro: Deborah Corsi (La Perla del Mare, Livorno), Cecilia Dei (La Gramola, Tavarnelle Val di Pesa), Stefano Frassineti (Toscani da sempre, Pontassieve),Andrea Gemignani (Da Filippo, Pietrasanta), Paolo Gori (Da Burde, Firenze), Remo Maestrini (La Vecchia Locanda, Scarlino), Enrico Panero (Da Vinci, Eataly, Firenze),Filippo Saporito (La Leggenda dei Frati, Firenze), Marco Stabile (Ora d’Aria, Firenze),Claudio Vincenzo (La Limonaia di Villa Rospigliosi, Prato).

Posti limitati, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA VIA MAIL all’indirizzo [email protected]: solo la risposta di conferma darà diritto all’ingresso.