La Sicilia non è uno scherzo | Gulfi a God Save The Wine Firenze 16 febbraio

Siamo in una Sicilia forse meno famosa ma non certo meno affascinante, vicino Ragusa. A Chiaramonte Gulfi si trova la sede della cantina della famiglia Catania che dal 1996 ad oggi partendo dal territorio originario del Cerasulo di Vittoria (unica DOCG isolana, a base di nero d’Avola e Frappato) è arrivata a produrre tutte le espressioni autentiche e mediterranee della Sicilia, dai bianchi fascinosi a base carricante e albanello fino ai vini dell’Etna a base di Nerello Mascalese oltre ovviamente allo storico Nero d’Avola della contrada di Pachino, celebre per i pomodori e per aver dato i natali a quest’uva oggi così famosa e così poco veramente conosciuta.  Tutti saranno in assaggio il prossimo Giovedì Grasso al Westin Excelsior:Per capirla meglio facciamo due chiacchere con Matteo Catania, export sales manager:

 

  • Vivere e comunicare il vino oggi: siamo in bilico tra semplificazione del linguaggio e impossibilità di banalizzare qualcosa di così unico, faticoso da produrre e meraviglioso da descrivere. Qual’è, se esiste, il punto di mezzo?

 

Prima di tutto non tutti i vini sono faticosi da produrre. Fatta questa premessa Gulfi ritiene che  Il vino deve essere per tutti – anche un Grand Cru – e quindi deve essere semplice da bere e apprezzare. Immediato. Come immediata è la bellezza di un fiore, semplice, profumato e armonioso nelle forme. Tuttavia complesso nella sua struttura generale. Quindi la comunicazione, come tutta la natura, deve essere semplice anche se dietro di essa ci sono studi approfonditi e dove nulla viene lasciato al caso. A ognuno la sua ricerca di una comunicazione idonea ai propri prodotti, perché non ci sono solo le margherite, ma milioni di fiori diversi con profumi diversi e non tutti apprezzano gli stessi fiori. In questo senso la semplicità ha una grandissima complessità e lontana dall’essere banale.

  • 2012, anno bisesto… quali novità per rilanciare in momenti di “crisi” come questo?

L’unica novità vorremmo fosse la costanza di offrire un prodotto riconoscibile e unico, oggi come tra cento anni, ma ciò deve essere comunicato nella maniera più idonea e trasparente, facendo fede a quanto detto sopra. Ci sarà sempre qualcuno che vorrà bere e conoscere un vino Gulfi, e noi dobbiamo solo raggiungerlo. Anche in questo senso si può parlare di novità comunicativa  ad personam, e dove il cliente deve essere un cliente mondiale e non solo locale.

  • Vino e  Musica, è anche Carnevale: l’abbinamento che vi viene di proporre?

Forse mi ripeto ma un grande vino è figlio di una sinfonia, una vigna, e la sua melodia può essere più o meno piacevole, dipende da chi la suona, ma in quanto sinfonia si può sempre percepire la sua grandezza inconfutabile.

Vini in degustazione:
Nerojbleo 08 IGT Sicilia Nero d’Avola
Carjcanti 09 IGT Sicilia Carricante
Valcanzjria 10 IGT Sicilia Bianco
NeroSanlorè 07 IGT Sicilia Nero d’Avola
NeroBufaleffj 07 IGT Sicilia Nero d’Avola

CANTINA
C.da. Patrìa
97012 Chiaramonte Gulfi (Rg)
Tel. 0932.921654
Fax 0932.921728

Matteo Catania
export sales manager
M: 0039 331 5725655
T Direct: 0039 039 6134230
T: 0039 039 6012111
[email protected]
www.gulfi.it