Masseria SettePorte e i suoi Etna giovedi 12 maggio a Firenze per God Save the Wine al Westin Excelsior

Versante Sud-Ovest del vulcano questo sconosciuto…ma non ancora per molto! Infatti anche Masseria Sette Porte sarà tra i protagonisti della nostra serata al Westin Excelsior del prossimo giovedi 12 maggio a Firenze…intanto scopriamoli insieme…

La Tenuta Masseria Setteporte è situata sul versante sud ovest del vulcano Etna, nel territorio del comune di Biancavilla, all’interno della DOC Etna.  La viticoltura di questo versante ha storia molto antica e la famiglia Portale ne ha conservato per più generazioni le caratteristiche peculiari. Si deve all’intraprendenza del Notaio Ferdinando Portale l’ammodernamento delle strutture con la trasformazione dell’antico alberello in controspalliera, sistema che riesce a coniugare le moderne tecniche viticole con le peculiarità vegeto-produttive del Nerello Mascalese, la varietà etnea per eccellenza.

La svolta avviene nel 2002 quando Piero Portale, intuendo le potenzialità dei vigneti, decide di proseguire il progetto avviato dal padre, aumentando la superficie aziendale da 12 a 27 ettari totali, di cui 16,5 ha già vitati.  I vigneti giacciono su terrazzamenti esposti a sud, ad un’altitudine compresa tra 650 e 800 metri. A spasso tra i vigneti si gode della vista sulla piana di Catania e, a perdita d’occhio, c’è il centro della Sicilia. Terra lavica, anzi sabbie laviche che drenano le piogge abbondanti di questa  zona della Sicilia. Da non trascurare anche una produzione di olio extravergine da Nocellara dell’Etna che potrà dare all’azienda buone soddisfazioni. Le peculiarità del vino di Tenuta Masseria Setteporte prodotto su questo territorio possono riassumersi nell’eleganza e i profumi, unita ad una superba bevibilità, raggiungibile già dopo i primi 18 – 20 mesi di maturazione.  

La conduzione tecnica aziendale dal 2002 è affidata all’agronomo Giovanni Marletta. Già  l’Etna Doc annata sorprende per sapidità, a tratti spigoloso, sfuggente, terragno, fascinoso.  Poi c’è anche il Nerello Mascalese , una sorta di cru aziendale che viene dalle vigne più vecchie, nasce in botti vecchie di secondo e terzo passaggio, un rosso che esalta ancora di più le caratteristiche del terroir con punte alte di eleganza e con una persistenza indomabile. In tutto 25 mila bottigle ma ora Portale ha tirato fuori anche un bianco, Carricante e Catarratto, a partire dall’annata 2012 che si chiama N’Ettaro, un mix linguistico tra nettare e la superficie vitata da cui proviene,  il cui standard resta di alto livello.

 

Vini in degustazione

  • Nerello Mascalese Etna Rosso DOC 2013
  • Etna Bianco DOC N’Ettaro 2014
  • Etna Rosso “WS” DOC 2013

 

Masseria Sette Porte

Contrada Vigna Setteporte, Biancavilla

Piazza Trento, 2 CT

tel 3355338152

[email protected]

Distribuito da Classica

http://www.classica.it/