Montepulciano e Giappone, Bindella prova gli abbinamenti al Kome per God Save the Wine il 27 Febbraio a Firenze

Un’azienda nata dall’amore di Jean Bindella che dalla Svizzera per anni ha lavorato per far conoscere le bellezze della nostra regione e la poesia di Montepulciano declinato in ogni suo aspetto. Dalla freschezza ed eleganza del Sangiovese  del Nobile passando per i tocchi minerali dei bianchi fino alla dolce sontuosità dei Vin Santo così importanti per questa denominazione, tutti alla prova della cucina orientale senza timori di non poter fare la propria parte come capirete mercoledì 27 febbraio al God Save The Wine al Kome. Ne parliamo con Francesca Coppi, marketing e vendite:

Quale è la caratteristica principale per creare un abbinamento riuscito? Si parte dal piatto o dal vino?
Un abbinamento corretto quello in cui le caratteristiche organolettiche di uno non dominano quelle dell’altro e anzi cibo e vino si completano e si esaltano, sia sulla base di una concordanza di sapori sia di contrasto. L’abbinamento è sempre uno dei lati più affascinanti del bere vino, e quindi perché non lasciare spazio alla sperimentazione?  Da abbinamenti estremi, all’abbinamento dello stesso vino con cibi diversi per scoprire sapori nuovi.
Si parte dal cibo o dal vino? Ammetto che ci capita molto spesso di sedersi al ristorante e, chiedersi cosa beviamo stasera? E poi si sceglie il piatto. A casa? Ancora più spesso!
E’ sicuramente più facile costruire un pasto intorno al vino che abbiamo comprato da poco o che è un po’ che abbiamo lasciato lì a riposare.

Teoria degli abbinamenti ed esagerazioni: esiste davvero l abbonamento perfetto? Facci un esempio con un tuo vino e un piatto, esotico o italiano
In tema di abbinamenti estremi, abbinare il Vino Nobile di Montepulciano a un piatto esotico, pensiamo sia davvero possibile. Il Bindella, il Vino Nobile che arriva dalle sabbie di Vallocaia, Sangiovese unito a Colorino, Canaiolo e Mammolo per la sua estrema eleganza, equilibrio, i tannini rotondi e la spiccata acidità, accompagna perfettamente lo Yakiniku magari di maiale o di manzo. Per l’abbinamento perfetto è necessario l’elemento conviviale che il vino porta con sé, e quindi anche uno Shabu Shabu può dare sorprese e dare ottima soddisfazione…
Infine visto che tra i vini Bindella c’è anche un Sauvignon Blanc, direi che il Gemella è decisamente adeguato a del Sashimi.

Abbinamento musicale, un tuo vino e una canzone che ne sottolinea una caratteristica fondamentale
La canzone? Qui a Vallocaia siamo tutti molto appassionati di musica, il Sig. Bindella al primo posto che suona la batteria e canta nella sua “band”, la stessa fin dai tempi del liceo.
Uno dei primi abbinamenti che ci è venuto in mente è stato con i Baustelle, giovane e raffinato gruppo autoctono. Oppure Albano e Romina con Felicità… “bere un bicchiere di vino con un panino”… ma proprio no! Direi alla fine “Message in a bottle” dei Police. Per il sapore autentico della canzone, per il messaggio – di legame alla terra di Montepulciano- che il Bindella Vino Nobile porta con sé e l’auspicio che tutti colgano questo messaggio!

 

 

Vini in degustazione:
Gemella Igt Sauvignon Blanc 2012 – anteprima
Fossolupaio Rosso di Montepulciano Doc 2011
Bindella Vino Nobile di Montepulciano Docg 2009
Dolce Sinfonia Vin Santo di Montepulciano Doc 2007

BINDELLA s.r.l. Società Agricola
Via delle Tre Berte 10/A, I-53040 Montepulciano (SI)
T +39 0578 767 777, F +39 0578 767 255, [email protected]
Tel/fax 055 6593020 [email protected]