E’ partito Toscana Golf, vino ed eccellenze toscane in Europa: sul green Nobile, Vernaccia, Brunello e non solo

Stavolta c’ho messo solo uno zampino, ovvero mi sono limitato a suggerire alcune aziende che potevano essere interessate e ben figurare per questo Toscana Golf, che ha appena debuttato con successo a Monaco di Baviera e Vienna, ma sono comunque molto soddisfatto che Niccolò Cateni, cliente di Burde da generazioni, sia riuscito ad organizzare un Tour di Golf professionistico in cui le eccellenze toscane vengano portate in ogni angolo di Europa. La finale si terrà proprio a Firenze in concomitanza con il Ponte Vecchio Challenge (17-19 dicembre) di Conte of Florence, altra nostra graditissima e antica conoscenza (abbiamo entrambi i nobili natali in quel di Quaracchi!).

Vi riporto dettagli e comunicazioni della conferenza stampa di presentazione in Palazzo Vecchio e rinnovo i miei complimenti e il mio in bocca al lupo a Il Marroneto, Boscarelli, PAnizzi, Poderi Firenze, Il Borro, Tenuta Settecieli e Cupelli, e gli altri partner e sponsor in questa iniziativa.

LA TOSCANA E LE SUE ECCELLENZE SUI GREEN EUROPEI

Il 20 giugno 2010 è partita la prima edizione del Toscana Golf, Circuito internazionale che si svolgerà in 5 paesi europei, con finale a Firenze. Il Circuito, unirà lo sport alla promozione del turismo,  dell’artigianato e dei prodotti della cultura enogastronomica toscana. La sua ideazione ed organizzazione è di Toscana Golf in collaborazione con il Comitato Regionale Toscano della Federazione Italiana Golf e con il Patrocinio del Comune di Firenze.

L’obiettivo della manifestazione è quello di promuovere l’incoming di turismo di alto livello e far conoscere la tradizione enogastronomica ed artigiana della Toscana attraverso il golf, uno sport che coinvolge sempre più persone di ogni età e che rappresenta un grande volano per il turismo di qualità.

Il golf porta ogni anno nel nostro territorio oltre cinque mila visitatori/giocatori da tutto il mondo e contribuisce in maniera decisiva ad alimentare l’occupazione dell’indotto: dal circuito sportivo a quello artistico e culturale, dall’artigianato ai trasporti, fino all’eno-gastronomia.

L’iniziativa è stata presentata oggi in Palazzo Vecchio dal vicesindaco e assessore allo sport Dario Nardella, dal presidente della commissione sport Leonardo Bieber, dal presidente regionale della Federazione Golf Andrea Scapuzzi, dal presidente provinciale del Coni Eugenio Giani e dal direttore di Toscana Golf Niccolò Cateni.

L’idea del circuito Toscana Golf è nata dopo un’attenta analisi di mercato e di strategia d’impresa – spiega Niccolò Cateni, direttore di Toscana GolfLa nostra Regione è una delle più belle e complete del mondo dal punto di vista culturale, turistico e sportivo. La Toscana non ha seguito le speculazioni edilizio-sportive che, invece, hanno caratterizzato alcuni paesi europei a noi vicini ed ora anche qualche regione italiana. Per questo, i campi esistenti e quelli che stanno nascendo o riaprendo ora in Toscana possiedono un altissimo livello sportivo ed estetico. Ciò, da un punto di vista promozionale, rende la nostra Regione fortemente appetibile per la sua alta qualità. Tale qualità è ciò che ci prefiggiamo di trasmettere all’estero ai partecipanti del circuito, agli invitati, ai giornalisti e a tutti coloro che vi prenderanno parte: un target di turisti potenziali in grado di percepire il valore e la bellezza della Toscana a livello culturale, turistico, sportivo ed enogastronomico! Chi, come me, vive da anni nel mondo del golf, sa che il golfista è una persona che investe tempo e denaro per mettersi in gioco e migliorare se stesso. Vogliamo fargli toccare con mano le qualità della Toscana, ed invogliarlo a mettersi in gioco nella nostra meravigliosa Regione”.

I paesi coinvolti nell’edizione 2010 saranno Germania, Austria, Slovenia, Belgio e Italia, la formula delle gare sarà 18 buche stableford 3 categorie e i premi assegnati saranno1°, 2° e 3° Netto per categoria, 1° Lordo, 1° Senior, 1° Lady più due premi speciali Hole in one e Nearest to the pin. La finale si svolgerà in Toscana il 17/18/19 dicembre all’interno del Ponte Vecchio Challenge, un Campionato di Approcci unico al mondo organizzato da Mediavip che trasforma il ponte più antico di Firenze in un campo da golf per permettere ai grandi campioni di sfidarsi dagli archi del Ponte Vecchio verso green ancorati in Arno. Qui i vincitori delle categorie avranno la speciale opportunità di affiancare i professionisti in formula Pro-am e gara su 18 buche.

La prima tappa del circuito si svolgerà il 20 giugno in Germania al Golf Club Valley di Monaco, la seconda seguirà il giorno dopo presso il Golfclub Munchen di Strasslach (Germania) in una gara di altissimo livello, la Pro.Am del BMW Open dell’European Tour. Dopo la Germania, il Toscana Golf sbarcherà a Vienna con la terza tappa al Golfclub Fontana (26 giugno) e la quarta al Golf & Country Club Brunn (27 giugno). A luglio saranno protagonisti i green del Belgio con la quinta tappa al Golf Club Brasschaat in occasione del 20° anniversario del circolo (3 luglio) e la sesta al Ternesse Golf & Country Club di Anversa (4 luglio). Infine, l’11 settembre in Austria al GC Moosburg Poertschasch di Moosburg con la settima tappa, ed il giorno successivo l’ottava al Bled Golf & Country Club in Slovenia.

Il Circuito si concluderà in Italia il 17/18/19 dicembre durante il Ponte Vecchio Challenge in formula pro-am.

Inoltre, i vincitori delle prime sei tappe del circuito parteciperanno invitati il 5/6 settembre 2010, al Golf di Montecatini alla finale di Pinocchio sul Green, gara giovanile promossa dal Consorzio Toscana Golf in collaborazione e con il patrocinio di Apt, Federazione Italiana Golf, Coni, Provincia di Pistoia e Regione Toscana.

Il Toscana Golf è un progetto triennale. Nel 2011 si aggiungeranno ai già citati paesi del 2010, anche Stati Uniti, Cina e Giappone e nel 2012 Danimarca, Svezia, Norvegia e Croazia.

Ogni anno la finale si svolgerà in Toscana.

La degustazione e le esposizioni

Durante ed al termine di ogni gara del Toscana Golf, giocatori e accompagnatori potranno degustare le migliori eccellenze enogastromiche toscane e conoscere i prodotti artigianali esposti negli stand appositamente allestiti presso le club-house dei Golf Club coinvolti nel progetto.

Nelle tappe del 2010 sarà possibile degustare vini pregiati quali: il Brunello di Montalcino dell’Azienda Il Marroneto, il Nobile di Montepulciano Boscarelli, i vini Sottocasa Poderi Firenze Montecucco, i vini della Tenuta il Borro situata ai piedi del Monte Pratomagno in Valdarno, la Vernaccia di San Gimignano prodotta dalla premiata azienda Panizzi, i vini della Tenuta dei Sette Cieli di Bibbona e lo spumante L’Erede dell’azienda Cupelli, uno dei pochi esempi di metodo classico champenoise in Toscana.

Sarà anche possibile assaggiare prodotti gastronomici di eccellenza quali: l’olio extra vergine di oliva di Villa Stabbia – azienda agricola biologica a conduzione familiare immersa tra gli uliveti tipici delle colline di Massa e Cozzile (PT) – premiato con il Sol d’Oro al Vinitaly 2010; pane, pizze, dolci e focacce realizzate secondo l’antica tradizione dal 1956 dal forno dell’Arte Bianca del Panificio Toscano di Firenze; il miglior prosciutto toscano DOP prodotto dal Consorzio del Prosciutto Toscano e garantito dal marchio a fuoco raffigurante la regione Toscana; l’inimitabile lardo di Colonnata prodotto dall’Azienda Lardo di Colonnata Giannarelli di Carrara; i tartufi, tutti rigorosamente controllati in ogni fase, dalla raccolta alla distribuzione, dall’azienda Savini Tartufi di Forcoli (Pisa) ed i prodotti tipici mugellani offerti dalla Pro loco di Scarperia.

Infine, nello stand dell’artigianato, saranno esposti: lo sportswear del Fashion Partner dell’evento, la Conte of Florence di Romano Boretti, ideatore del Ponte Vecchio Challenge; le pregiate borse da golf ed accessori prodotti dall’azienda Lucaldo di Pelago (Fi) secondo la tradizione fiorentina con cuoio tinto a mano o in vitello nappato, e i prodotti per la cura personale di TuscanyIdea, tra cui spicca Prima Spremitura, una nuova linea cosmetica interamente realizzata con Olio Extra Vergine di Oliva Toscano “IGP” Biologico.

I numeri del Toscana Golf:

Tappe: 9 nel 2010; 20 nel 2011; 30 nel 2012

Paesi: 5 nel 2010, 8 nel 2011, 12 nel 2012

Partecipanti: 150 – 200 di media a gara

Contatti: 10 mila diretti

Finalisti: 50 ospitati a Firenze a dicembre 2010

TOSCANA GOLF IN GERMANIA: OLTRE 250 PARTECIPANTI

Mario Hötzendorfer, Christopher Scharl, Natascha Dodaro i vincitori che saranno a Firenze per il Ponte Vecchio Challenge

Oltre 100 partecipanti per la prima gara e oltre 150 per la seconda sono stati i numeri della prima prova del Toscana Golf,  il Circuito golfistico internazionale che ha preso il via lo scorso 20 e 21 giugno 2010 a Monaco, in Germania.

Cornice della prima tappa è stato il Golf Club Valley di Monaco, club privato con green a 18 buche di ultima generazione che vanta di essere uno dei campi più lunghi d’Europa (ben 7200 metri per coprire il percorso completo). Qui, i giocatori sono stati messi in difficoltà dalla pioggia battente continua che ha imperversato nell’arco di tutta la giornata.

La seconda giornata ha avuto luogo al Golfclub Munchen di Strasslach, all’interno di una gara di altissimo livello,  la “out of bounds” Pro.Am del BMW Open dell’European Tour presso il green più antico e prestigioso di Monaco. Temperature intorno ai 10°C e precipitazioni scarse hanno accompagnato i circa 150 partecipanti tra i quali numerosi vip, cantanti, attori e giocatori della Bundesliga.

Mario Hötzendorfer (1,6), Christopher Scharl (2,4), Natascha Dodaro (30,0) sono stati i tre vincitori della competizione e saranno dunque presenti in Toscana per la prova finale in occasione del Ponte Vecchio Challenge.

Nella serata, dopo il termine della gara, si è svolta una festa di gala alla quale hanno preso parte 1000 invitati, in una sede d’eccezione: il P1, l’esclusivo locale situato all’interno del museo di arte moderna di Monaco di Baviera.

Durante ed al termine di ogni gara del Toscana Golf, i giocatori e gli accompagnatori hanno potuto degustare le migliori eccellenze enogastromiche toscane e conoscere i prodotti artigianali esposti negli stand appositamente allestiti presso le club-house dei Golf Club.

Dopo la Germania, i prossimi appuntamenti del Toscana Golf si svolgeranno a Vienna (Austria) con la terza tappa al Golfclub Fontana (26 giugno) la quarta al Golf & Country Club Brunn (27 giugno).


Per ulteriori Informazioni: Niccolò Cateni, (+39) 348 3984501 – [email protected]

oppure sul sito internet www.toscanagolf.net.