Roner & Ritterhof il 24 Marzo a Verona per God sAve The Wine al Due Torri hotel!

I profumi più intensi dei vini ma anche le grappe e i distillati di frutta più indimenticabili del mondo, questa è la doppia magia dell’Alto Adige. Non solo infatti tengono banco le Grappe aromatiche come quella di Gewurtraminer ma anche una gamma completa di distillati di frutta da scoprire con le varietà uniche di mele, pere e altri frutti di cui la distillazione cattura alla perfezione l’intensità e la fragranza.  Ma anche i vini di  Ritterhof si riconoscono dai  profumi intensi e croccanti: siamo  sulla famosa strada del vino di Caldaro in una oasi microclimatica capace di impartire ai vini freschezza e note mediterranee quasi in alta montagna, ecco i vini altoatesini di Ritterhof che spaziano dalla croccantezza del frutto della Schiava agli incantevoli profumi del Gewurztraminer dalla zona storica di Termeno e Cortaccia.

Ecco come si preparano alla nostra serata…

1. Vino, tre parole per dirlo. Abbinare e degustare insieme al tempo del web: quali sono gli elementi essenziali nel racconto del vino?

Il vino: Vero, vivo, di tradizione. Vero perché nasce della terra e all’origine – in campagna- riceve il suo imprinting, la sua personalità. Vivo perché è dinamico, cambia si adatta segue il gusto, ascolta gli appassionati, usa le tecnologie ma senza perdersi.

Di tradizione perché non si perde: il vino resta vero, fedele a sé stesso espressione del territorio e della cultura, ambasciatore di un patrimonio gustativo da scoprire e amare. Tutto ciò al tempo del web non cambia, quel che cambia sono le possibilità di raccontare ognuno il suo vino, la sua storia di gusto, provando ad incuriosire lettori informati, abituati alla velocità, e nella posizione di verificare ciò che viene loro raccontato.

2. Il 2015 è l’anno di Expo e si parla di “nutrire il mondo”: come entra il Vino  nell’esposizione internazionale?

Il tema di expo di fatto parla di cibo di qualità, del percorso che ci porta a questo cibo. Questa via è fatta di tecnologie certo, ma anche di uno sguardo attento alle tradizioni, di un viaggio alla scoperta di quello che potremmo definire “taste heritage”. E come escludere da un patrimonio gustativo il vino?

3. Vino italiano e cibo italiano, matrimonio perfetto, facci un esempio  sorprendente con un piatto di una regione italiana a tua scelta e un tuo vino.

A noi piacciono gli incontri e i confronti e quindi proponiamo il baccalà alla  messinese con olive e pomodoro gustato con il nostro Pinot Bianco Verus.

 

Distillati in degustazione Roner

Williams Reserv – Acquavite di Pere Williams

Caldiff – Privat Acquavite di mele Gravensteiner

Grappa Gewürztraminer

Grappa Gewuerztraminer Riserva 18 mesi

 

 

Vini in degustazione Ritterhof

Lenz Cuvée IGT Vigneti delle Dolomiti Bianco 2013

Crescendo Gewürztraminer 2013

Crescendo Perlhofer IGT 2013 Schiava Lagrein Merlot

Crescendo Lagrein Riserva 2011

Roner SpA/AG – Distillerie/Brennereien

Via J.v.Zallinger-Str. 44 – I-39040 Termeno/Tramin (BZ) Alto Adige/Südtirol/South Tyrol

Tel. +39 0471 864 000 – Fax +39 0471 864 090 – E-mail: [email protected]