Scende in campo un’ala leggiadra nel Chianti Classico, Terre di Perseto giovedi 27 ottobre a God Save The Wine lo scudetto del vino

Ecco una novità al nostro festival, un’azienda attiva da più di mezzo secolo con tante generazioni di amore per il vino e passione per la terra a partire da quando il nonno degli attuali proprietari ovvero Metello Sabatini, a quel tempo mezzadro, decide di produrre il suo vino diventando coltivatore diretto creando quello che oggi è Terre di Perseto.

Da tre generazioni quindi un vino fatto esclusivamente dai vigneti di proprietà sulle dolci colline del Chianti Classico tra San Casciano in Val di Pesa e Mercatale, una delle zone più antiche e rinomata per la produzione di Chianti Classico, di olio extravergine d’oliva, e per la grande selezione di prodotti tradizionali. Il podere è immerso in una area di prestigio dei colli Fiorentini, circondato da boschi, storici vigneti ed ulivi. Il territorio Terre di Perseto si estende su una superficie complessiva di circa di 47 ettari di cui 25 coltivati a vigneto, 3 coltivati a oliveti e 11 di bosco. I vigneti di Terre di Perseto si estendono per 25 ettari ad un’altitudine compresa tra i 250 e i 300 m. s.l.m. e sono e sono esposti prevalentemente verso Sud-Ovest. Le uve coltivate sono: Sangiovese, Merlot, Cabernet Sauvignon, Canaiolo, Syrah e Montepulciano.   

_mg_6928-chianti-classico-albore

La natura del suolo è di tipo calcare alberese, molto drenante con una ricca presenza di scheletro, ovvero di sasso tondo. La tecnica di allevamento è cordone speronato impalcato tra 70, 80 cm da terra, una forma di allevamento in grado di produrre alta qualità di uva. Il metodo di allevamento e la bassa resa di uva per ceppo, offrono un vino vigoroso e generoso in estratti, zuccheri e tannini.  Il clima, determinante dal punto di vista enologico, è di tipo continentale, con temperature anche molto basse in inverno – al di sotto dei 4-5 gradi – ed estati siccitose e roventi, durante le quali non di rado si superano i 35 gradi. Discrete sono le escursioni termiche nell’arco della giornata, anche a causa di un’altitudine piuttosto accentuata che dai 250 metri giunge fino ai 600, superando gli 800 metri sui Monti del Chianti. Le precipitazioni annue si attestano attorno ai 700-800 millimetri di pioggia, con una certa prevalenza nel tardo autunno e in primavera.

Parliamo con Niccolò della sfida di calcio e vino di questo doppio appuntamento autunnale…

1- Il Vostro Vino in che ruolo gioca? Raccontaci come giocherebbe un tuo vino sul campo da calcio dell’italia e a quale giocatore assomiglia…

Il nostro Chianti Classico Riserva Albòre è un giocatore che possiamo definire ala leggiadra e veloce. Un vino roccioso e allo stesso tempo decisamente elegante grazie alle caratteristiche del nostro vitigno prediletto, il Sangiovese. Un giocatore capace di difendere e di attaccare in base alle esigenze. Un vino che ha una lunga storia dietro di sé, protagonista del nostro territorio, portabandiera della nostra azienda. Un Giancarlo Antognoni per chi si gira in dietro, rammentando i campioni del calcio italiano, un Federico Bernardeschi per chi guarda il presente. Un giocatore che mette d’accordo uomini e donne, giovani e meno giovani…

2- Avremo grandi ingredienti di stagione, funghi e tartufi, raccontaci il piatto con questi ingredienti dove il tuo vino ha dato il meglio di sè o la tua ricetta preferita!

Funghi e tartufi…che delizia! Cotti o crudi non fa differenza…Materie prime che si possono apprezzare nella loro semplicità. Ravioli al tartufo o tagliatelle ai funghi porcini per chi predilige i primi; per chi invece si trova meglio con le nostre fiorentine (bistecche s’intende)…cappelle di funghi porcini cotte in forno con trito di aglio e nepitella (ricetta di Luana) o carpaccio di fungi con scaglie di parmigiano. Per non parlare di una tagliata di manzo al tartufo … Infine, per chi va d’accordo con il colesterolo… coniglio e funghi fritti! Tra parentesi: due ingredienti adatti anche ai vegan/bio/vegetarian del momento!

Vini in degustazione

IGT Toscana Rosato Verziere 2015

IGT Toscana Rosso Metello 2015

Chianti Classico 2012

Chianti Classico Riserva 2012

 

TERRE DI PERSETO Az.Agr. di Martelli Niccolò

Via Perseto, 4  – 50026 SAN CASCIANO V.P. (FI)

Tel. 055/8217867 – Fax 055/8218749 –

e-mail [email protected]

www.terrediperseto.com