Stagione Zero del Teatro le Spiagge: ecco il programma completo

Oggi grande emozione alla presentazione del programma con un sacco di cose da dire e da presentare… Di seguito il programma, che potete anche scaricare dal blog del Teatro. Programma bello e ambizioso (e impegnativo) con un tema per ogni mese e diversi modi di rappresentarlo, una sorta di percorso di qui a giugno che ci farà vivere le emozioni più varie, ridere, piangere, impegnarsi e crescere un pòm, insieme.

Voglio anche ricordare i prezzi onestissimi dei biglietti ovvero intero: 10 EURO e ridotti: 8 EURO (soci ARCI, over 65, under 20, studenti universitari) e anche solo 6 EURO (per gli allievi scuola di teatro L’Imbarco).

E ricordatevi che quando Burde è aperto, potete cenare da noi dalle 20:00 a prezzo speciale!

Gennaio I Giorni della Memoria

MERCOLEDI 27- GIOVEDI 28 ore 21
L’ARMADIO DI FAMIGLIA
con Beatrice Visibelli, Marco Natalucci, Giovanni Esposito, Andrea Caffaz, Marco Cappuccini, Chiara Martignoni, Martina Tattini, Valentina Testoni.
Canzoni composte e interpretate da Chiara Riondino
Testo e regia Nicola Zavagli
Apre la stagione lo spettacolo storico di Teatri d’Imbarco rappresentato sempre con grande successo.
Firenze, autunno del ‘43. Quartiere San Frediano. Un armadio cela il nascondiglio di speranza che servirà per sfuggire alle persecuzioni razziali. Sullo sfondo una guerra che tutto travolge. In primo piano una donna, Clara, sola con i suoi figli, la sua famiglia.

Febbraio I Giorni della Memoria

SABATO 6 ore 21
STORIE DI VILLA TRISTE
Compagnia Teatri d’Imbarco
Drammaturgia e regia Nicola Zavagli
Il processo alla Banda Carità e i terribili mesi in cui i fiorentini lottarono per scacciare i tedeschi e i loro complici repubblichini. Per conservare la vitale eredità lasciata da tutti coloro che hanno dato i loro contributo per una società più libera e democratica.
Replica in matinè per le scuole in collaborazione con
Assessorato alla Pubblica Istruzione Provincia di Firenze.
SABATO 13 ore 21 – DOMENICA 14 ore 16,30
GLI IMPUNITI
PRIMO STUDIO
Compagnia Teatri d’Imbarco
Drammaturgia e regia Nicola Zavagli
Dagli atti del processo a Giovanni Martelloni, capo dell’Ufficio Affari Ebraici di Firenze, responsabile della ricerca e dell’arresto degli ebrei fiorentini, nonché della confisca sistematica dei loro beni. Uno spettacolo che vuole ricostruire la dinamica del processo e le infinite vicende dei perseguitati, tra fughe, peripezie e speranze.
MERCOLEDI 17 ore 18
convegno di studi Persecuzioni antiebraiche a Firenze
con presentazione del libro Requisitoria di un processo (parte prima). A cura di Nicola Zavagli. Inaugurazione Mostra fotografica.

MARZO – La natura ambigua dell’amore –

DOMENICA 7 ore 16,30
FINO ALL’ULTIMO SGUARDO
RITRATTO MESSICANO DI TINA MODOTTI
con Chiara Riondino e Beatrice Visibelli
Pagine tratte dal romanzo biografico Tina di Pino Cacucci
Regia Nicola Zavagli
Uno spettacolo di teatro-canzone. Per un rittatto messicano di Tina Modotti. Donna straordinaria e bellissima, grande attivista politica, grande fotografa. La figura di Tina Modotti viene raccontata, cantata, amata, mentre su una vela fluttuano le sue emozionanti fotografie.
LUNEDI 8 ore 21
SETTE CONTRO LA GEORGIA
Liberamente tratto dal romanzo di E. Mendicutti
di e con Alessandro Baldinotti
Regia Alessandro Baldinotti, Paolo Biribò
Nominato al PREMIO UBU 2001 “Premi speciali”
Sette travestiti scatenati nel racconto delle loro gesta erotiche, sette confessioni provocatorie e scandalose indirizzate contro l’ottuso Capo della Polizia dello stato della Georgia, che ha deciso di mettere fuori legge le loro passioni e i loro desideri. Sette monologhi che si ribellano alla sessuofobia puritana e al razzismo, per affermare il diritto di ciascuno a godere come vuole. Sette storie tragiche e grottesche. Sette grida come sette pugnali.
(vietato ai minori di 18 anni)
SABATO 13 ore 21

UN PESCIOLINO
di Pier Paolo Pasolini
con Anna Maria Loliva e Daniele Quadraro
Regia Nuccio Siano
Produzione BEAT 72 – Roma
Scritto nel 1957 da Pier Paolo Pasolini per Adriana Asti e mai rappresentato, Un pesciolino anticipa alcune tematiche care all’autore.
Nella romatica e bizzarra vicenda di una signorina apparentemente “svitata” che parla con un pesce, si snoda il racconto di una vita in cui affiorano uno dopo l’altro problematiche quali il rapporto maschile/femminile, la diversità come disvalore, gli schemi imposti dalla società che dividono gli uomini in opprimenti categorie.

Tutto questo tradotto in uno scoppiettante monologo.
DOMENICA 21 ore 16,30
IL DISAMORE
In occasione della Giornata Mondiale per l’eliminazione della Discriminazione Razziale uno studio scenico con Beatrice Visibelli.
A cura di Nicola Zavagli. In collaborazione con COSPE.

SABATO 27 ore 21
PECCATO FOSSE SOLO QUANDO SE NE ANDÒ
Luigi Tenco e i suoi tempi
con Riccardo Ventrella, Giacomo Aloigi, Matteo Rocchi, Thomas Härtl
Arrangiamenti Giacomo Aloigi
Drammaturgia Riccardo Ventrella
Sulla sua figura non si raggiungerà forse mai un punto di convergenza. Troppo misteriosa la sua esistenza, troppo mitizzata la sua scomparsa. Tenco il genio, l’anticipatore, il citato e sognato. Eppure è un personaggio esemplare. Uno spettacolo di teatro-canzone con arrangiamenti personali che trans-modernizzano gli spartiti di Tenco.

Aprile – Un teatro per la legalità –

“Vivere a rate. Famiglie a rischio usura”
Progetto della Regione Toscana a cura di Teatri d’Imbarco
VENERDI 9 – SABATO 10 ore 21
UN MATRIMONIO QUASI FELICE
con Beatrice Visibelli, Vania Rotondi, Giovanni Esposito, Giulia Attucci, Marco Cappuccini, Marco Laudati, Massimiliano Padelli, Chiara Martignoni, Valentina Testoni, Duccio Viani
Testo e Regia Nicola Zavagli
Una donna alle prese con un’implacabile pressione debitoria che rischia di travolgere e ammalare la sua famiglia. Una commedia ad alta temperatura morale, tra nevrosi e malesseri del nostro tempo.
Quasi un thriller dell’anima.

DOMENICA 11 ore 18

incontro tematico su Debiti familiari un occasione di dibattito e riflessione sui temi del sovraindebitamento delle famiglie. Con esperti del settore e rappresentanti dell’associazionismo.
ore 21 proiezione del film Vite strozzate di Ricki Tognazzi con Sabrina Ferilli e Luca Zingaretti. Un film verità sul mondo sommerso dell’usura visto dagli occhi delle vittime.
Distribuzione gratuita del libro Vita a credito, agile strumento di riflessione sulla cultura della legalità.

SABATO 17 ore 21
LA CIVETTA DI SCIASCIA
Una serata dedicata a Leonardo Sciascia per ricordare l’impegno di una vita per la legalità.
Lettura/spettacolo de Il giorno della civetta a cura di Teatri d’Imbarco.
Presentazione Due cartoline dal mio paese a cura di Amici di Sciascia.
Degustazione prodotti con Libera Associazione Nomi e Numeri contro le mafie.

DOMENICA 25 APRILE ore 16,30
CORPI RESISTENTI
Una giornata tra danza e prosa. Per festeggiare il giorno della libertà ritrovata.
Voci della Resistenza A cura di Teatri d’Imbarco.
Per non dimenticare Coreografia di Genny Cortigiani – Lab. Amaltea

Maggio –  Teatro in Formazione –

Il teatro delle Spiagge nasce come centro di produzione, ospitalità e formazione.
Il mese di maggio è dedicato alla fusione di tutte queste vocazioni con particolare riguardo alla possibilità di dare spazio agli allievi della scuola, ai laboratori e alle realtà del territorio che potranno agire concretamente all’interno del Teatro. Queste le attività previste:
• rassegna scuole del territorio
• stage, seminari
• ospitalità giovani Compagnie teatrali
• saggi spettacolo della Scuola di Teatro l’Imbarco
Per inaugurare il mese dedicato al teatro in formazione è stato scelto uno spettacolo particolarmente significativo:

VENERDI 7 ore 21
SPUTA LA GOMMA! (Il teatro va a scuola)
di e con Pier Paolo Palladino
Regia Manfredi Rutelli
Produzione Racconti Teatrali – Roma
Ambientata in una scuola media di una qualsiasi periferia urbana italiana, la storia è quella di un attore “precario” che per sbarcare il lunario accetta di condurre un laboratorio in quell’istituto scolastico. Ne esce una realtà prismatica, densa di emozioni e tendente alla denuncia di una scuola incapace di fronteggiare condizioni esistenziali difficili e portata a replicare al suo interno gli abituali processi di emarginazione sociale.

In occasione dell’anniversario della strage di via de’ Georgofili
GIOVEDI 27 MAGGIO ore 21
LA FERITA
di Sergio Pierattini
con Giulia Weber
Regia Dominick Tambasco
È la storia delle vittime della strage di via de’ Georgofili attuata dalla mafia il 27 maggio 1993.
Il testo nasce dalle testimonianze che il drammaturgo Sergio Pierattini ha raccolto dai membri dell’associazione delle vittime.
Il testo ha elaborato un personaggio di creazione che le potesse riassumere tutte e al contempo fosse in grado di rievocare i fatti di quella tragica notte. Che ha inciso una ferita profondissima nel corpo della nostra città. Ancora in attesa di giustizia.

Il Teatro delle Spiagge è:

Direzione artistica Beatrice Visibelli, Nicola Zavagli
Direzione organizzativa Cristian Palmi
Organizzazione e comunicazione Giulia Attucci
Responsabile settore formazione Giovanni Esposito
Direzione amministrativa Vladimiro D’Agostino
Compagnia residente Teatri d’Imbarco
Attori stabili Giulia Attucci, Cristina Baldi, Andrea Caffaz, Marco Cappuccini, Giovanni Esposito, Tommaso Eredi, Anna Gori, Marco Laudati, Chiara Martignoni, Francesca Nicodemi, Massimiliano Padelli, Vania Rotondi, Martina Tattini, Valentina Testoni, Duccio Viani, Beatrice Visibelli

Teatro delle Spiagge
Via del Pesciolino (traversa di via Pistoiese)
ampio parcheggio gratuito
Tel. 055 310230 – 3294187925
[email protected]