andrea gori

Spumante Particolare Brut Tenuta del Buonamico

Uno spumante che sfrutta l’aromaticità primaria di Malvasia e la solidità di  per ottenere una bollicina piacevolissima che grazie alla lunga permanenza sui lieviti siapur con metodo Martinotti riesce a scolpire un vino di sostanza e piacevolezza. rimandi floreali, fruttati e tracce balsamiche per un piacevolissimo aperitivo ma non solo.

(altro…)

Riparte il concorso Ambassadeur du Champagne! Tempo fino al 30 giugno per iscriversi

Finalmente la notizia che tanti lettori di questo blog e appassionati di bollicine aspettavano trepidanti! Riparte il concorso più cool di ogni tempo, l’unico che vi permette di confrontarvi con i più grandi esperti e bravi comunicatori dello Champagne! Un’esperienza che può cambiarvi la vita in meglio… Ecco tutti i dettagli per partecipare!

(altro…)

Chateau Latour Martillac Blanc 2013 Pessac Leognan AOC

Annata ostica per i rossi la 2013 ma ben adatta a grandi bianchi come dimostra questo degno figlio delle graves bordolesi. Naso citrino con note amplissime di essenze mediterranee, bosso, anice, salvia, tralcio di pomodoro, lieve fumè e pepe bianco, bocca con pompelmo, arancio giallo, frutto vibrante e grande sapidità che insieme all’acidità citrina equilibria un sorso denso e ricco.

(altro…)

Come conversare oggi di grandi vini rossi, un manuale

Finalmente in libreria la mia ultima fatica! Dopo il bel successo del Manuale di Conversazione sullo Champagne non poteva mancare quello sui grandi vini rossi…che poi sono il pane quotidiano di ogni appassionato italiano, molto più che lo champagne… A dire la verità “vino” e “rosso” sono due elementi molto più vicini di vino e bollicine e uscire con questo libro è un modo per riportare la discussione sulle basi… Giovedi scorso alla Red Feltrinelli in Piazza  Repubblica è andata in scena la prima presentazione ufficiale. Ecco come è andata!

(altro…)

Kressman Sauternes Grande Reserve 2015

Un rapporto qualità prezzo imbattibile per questo Sauternes giovanissimo ma ha già tutto quanto serve per definirsi tale: naso agrumato e tropicaleggiante, iodato e ferroso, muffato ma anche fresco, talco e balsamico, bocca dolce ma senza eccessi, polposa e ricca con sapidità ben presente e discreta persistenza.

(altro…)

Chateau Palmer 2001 Margaux AOC

Un’annata difficile ma che non è stata avara di perle come questo Palmer che oggi è giunto ad una mirabile maturità (all’assaggio en primeur si consigliava di berlo tra il 2010 e il 2030 quindi ci siamo!). Note che incorporano frutta di bosco e spezie, complessità e sfaccettature, eleganza e stile Margaux molto dolce e femminile, lavanda, bergamotto, galbano e giacinto, tannino fine e roccioso, lunghezza e raffinatezza.

(altro…)

Guidalberto 2014 Tenuta San Guido

Lo avevamo assaggiato lo scorso anno appena uscito e da poco in bottiglia ed era apparso molto scontroso seppur di bell’equilibrio e stile. Oggi è molto di più con un frutto certo meno concentrato del solito ma sempre affascinante e ricco. Note di frutta di bosco tra moro e mirtillo, prugne, sandalo, vetiver più carrube e note iodate intriganti che si riflettono anche nel palato ricco ma non esagerato grazie all’annata e con una piacevolezza di beva sorprendente per chi sono anni che non lo assaggia.

(altro…)

Pinot Nero Bressan 2006 Friuli Venezia Giulia

Una meraviglia di pepe e intensità che al naso sembra tutto fuorchè un pinot nero tanto è profonda la mimesi di uno schioppettino. Oltre al pepe nero, al naso si affacciano timidi tentativi di frutta rossa, fragole e lamponi che però necessitano dell’assaggio per mostrarsi nella loro bellezza.

(altro…)

Chateau Palmer AlterEgo 2013 Margaux AOC

Non un second vin ma un altro grand vin, soltanto diverso e giocato più sull’immediatezza del frutto e del floreale che sulla potenza e ricchezza del tannino. Questo 2013 appare scuro e scalpitante, intenso e variegato: pepe ribes, alloro, liquirizia, senape, humus e toni mediterranei.

(altro…)