chef

Cena sul lago tra Bardolino e suggestioni del nostro sud, Giuseppe d’Aquino a Villa Cordevigo

Un indirizzo sicuro e inconsueto per gustare il sapore del sud autentico e per di più con la capacità di accogliere il gusto di una delle regioni del vino più in forma del momento ovvero il Bardolino: ecco cosa è Villa Cordevigo e cosa rischiate di provare incontrando Giuseppe D’Aquino che da Napoli se ne è andato in giro per il mondo tra  Londra, Los Angeles, Dubai e Francia per poi ritrovare il mare in un lago, quello di Garda, che vive un vero e proprio boom di turismo di qualità e proposte di livello assoluto.  Trovate la sua intervista su Business People in edicola di settembre, buona lettura!

(altro…)

Il senso di Antonello Colonna per l’accoglienza

Una cena o un pranzo non bastano certo per capire l’eccezionalità del personaggio Antonello Colonna e cosa continua a rappresentare per la nostra enogastronomia. All’apparenza più defilato rispetto alla banda dei cuochi che troviamo sempre sulle riviste, è un navigante di lungo corso che non ha mai smesso di innovare e pensare al benessere di una persona non solo a tavola ma molto più allargato, da come dorme a come passa il suo tempo libero. Ecco perchè mangiare all’Open Colonna potrebbe non essere sufficiente ma sarebbe molto meglio andare a trovarlo a Labico nel suo resort

(altro…)

G8 in tavola: due chiacchere con Massimo Mantarro che ha appena cucinato per i grandi del mondo

Si è da poco concluso il molto discusso G8 di Taormina e se gli esiti del convegno sono piuttosto incerti di assolutamente sicuro c’è stata l’eccellenza e lo splendore del luogo che ha ospitato i grandi della terra e dell’accoglienza che hanno trovato in tavola grazie a Massimo Mantarro, lo chef del San Domenico.

(altro…)

Via Martelli per il Meyer! il 14 settembre Eataly Firenze apparecchia per l’ospedale pediatrico

Non ci sono tanti posti più belli dove cenare a Firenze se non nella stupenda via Martelli che vi porta al Duomo, con il battistero sullo sfondo e l’abbraccio di alcuni dei palazzi più belli della città. Ed è proprio qui che Eataly Firenze organizzerà una serata di raccolta fondi per l’eccellenza italiana e mondiale dell’Ospedale Pediatrico Meyer, un centro di cura e ricerca che ha cambiato la vita di migliaia di bambini e continua a farlo ogni giorno. Per l’occasione il Consorzio Chianti offrirà il vino e cucineranno un parterre de roi di chef fiorentini e toscani, davvero il meglio che la piazza della nostra regione ha espresso negli ultimi anni, a rendere la serata davvero imperdibile e non solo perchè è un modo di donare all’ospedale!

(altro…)

Luca Abbruzzino, tra terra e mari la Calabria del futuro vi aspetta

La bella notizia non è solo la stella arrivata in casa Abbruzzino a Catanzaro ma tutto il movimento della cucina calabrese che fa squadra e punta al futuro. Aria nuova e voglia di farsi conoscere e far conoscere un patrimonio organolettico tra i più ricchi e ingiustamente poco frequentato in Italia. Su Business People di Marzo in edicola abbiamo intervista Luca Abbruzzino ma idealmente avremmo voluto averli tutti con noi questi ragazzi che hanno anche dato vita a CookingSoon, un associazione che vuole ” promuovere, esportare e fare conoscere in un modo diverso la propria terra.

(altro…)

Antonio Guida e il Seta al Mandarin Oriental di Milano, la sensibilità del meridione incontra il mondo

Dei tanti passaggi di casacca degli chef italiani quello di Antonio Guida da Porto Ercole a Milano ha fatto luccicare gli occhi a tanti ansiosi di trovare il bravissimo cuoco di origini pugliesi su di un palcoscenico internazionale e frequentatissimo e per di più all’interno di una catena nota per la sua ricerca ossessiva dell’eccellenza come Mandarin Oriental. A qualche mese dall’apertura del Ristorante Seta i verdetti sono già arrivati e confermano le pur alte aspettative… (altro…)

Marco Martini alla Stazione di Posta a Roma: ricerca e coraggio ogni giorno

Lo scorso anno fu salutato con tanto clamore per una meritatissima stella alla Stazione di Posta e da allora la vita di Marco si è fatta più dura e impegnativa. Quest’anno la conferma e soprattutto un percorso di maturazione costante intrigante e di incessante ricerca per portare sempre più in alto l’asticella non solo nei piatti ma anche su idee grandiose di abbinamenti che vanno oltre il vino. Su Business People di Gennaio  2016 in edicola lo affrontiamo con una intervista che cerca di capire le sue prossime mosse e piatti. (altro…)

Km zero e Km vero, due chiacchere con Nicola Cavallaro

Alzi la mano chi avrebbe scommesso sull’incredibile successo di Un posto a Milano…Dopo 3 anni dall’apertura è il tempo di guardarsi indietro e capire quanto il mondo della ristorazione sia cambiato mentre alcune persone coerenti eppure geniali come Nicola Cavallaro hanno saputo portare avanti le proprie idee in maniera efficace senza i riflettori della televisione e della stampa di settore. Puntando al cuore e alla pancia dei clienti e non bluffando mai su quello che va in tavola. (altro…)

La Schiacciata Toscana, quale è la vostra preferita? Una giornata di “lavori” con dieci chef a Firenze il 22 settembre con ASET

Già dalla foto sappiamo che la vostra salivazione è già partita e già avete in mente la vostra schiacciata del cuore, quella che ha riempito le vostre domeniche pomeriggio oppure quella che amate trovare nel cestino del pane quando vi sedete al ristorante. Fatto sta però che rispetto ad altri prodotti simili in giro per l’Italia, quella Toscana soffre di una definizione univoca dato che mai è stato approfondito quali siano le sue caratteristiche principali.  L’anno scorso abbiamo cominciato a discuterne insieme ad  alcuni rinomati forni del territorio mentre quest’anno per discutere di cotture e farine l’ASET ha  convocato dieci tra gli chef più interessanti in Toscana a prepararcele e a raccontarci cosa c’è dietro le loro creazioni. Ecco il programma della giornata e come partecipare! (altro…)

Signum e Martina Caruso, il sogno mediterraneo della ristorazione italiana

La famiglia Caruso comincia a raccogliere i frutti di tanto lavoro e passione e la visita al loro hotel e ristorante è uno dei ricordi che più resteranno impressi nella memoria dell’estate 2015 e non solo per via del piatto dell’anno, quell’Assoluto di triglia che tutti dovrebbero assaggiare almeno una volta. Ne abbiamo ricavato una intervista a Martina (chef) e Luca (direttore) che trovate in edicola su Business People di Settembre dove scopriamo cosa significa lavorare su un’isola come Salina e quanto amore per gli altri e per la natura ci vogliano per arrivare a certi livelli.  (altro…)