famiglia

Alemat e la passione di famiglia per il Grignolino il 5 Giugno a Genova per God Save The Wine al Bristol Palace Hotel

L’azienda agricola ALEMAT nasce dalla passione della famiglia Dominici per il mondo del vino, un’azienda giovane nel senso che è appena stata creata e nonostante noi titolari non siano propriamente giovani, lo spirito che ha animato la sua fondazione ha questa caratteristica. Il proprietario è Savio insieme ad Elisabetta con i figli Alessandro e Matteo,  che oltre ad aver ispirato il nome dell’azienda, hanno influenzato positivamente questo slancio giovanile che ci ha fatto accettare la sfida: un sogno può diventare realtà che incontrerete al God Save The Wine il 5 giugno! (altro…)

Villa Franciacorta e la Grande Bellezza di queste colline

Siamo a Monticelli Brusati con questa azienda storica che risale proprio ai primi passi del Franciacorta, una famiglia che anima l’azienda dal dentro e che racconta una storia appassionante e coerente con il culto del millesimato. Una cura e un investimento in cantina che nei bicchieri regala sempre  “emozioni” particolari come quella della Cuvèe omonima. (altro…)

Il grande Sangiovese di Montepulciano a God Save the Wine il Vino che verrà il 24 Gennaio in Palazzo Tornabuoni Obikà

A Montepulciano le cose sono cambiate spesso negli ultimi 20 anni ma l’eccellenza del territorio non è mai stata messa in discussione nonostante i vari cambi di identità del disciplinare. In casa de Ferrari, la famiglia genovese che ha acquistato questa splendida tenuta a Montepulciano, l’attenzione per la vocazione del territorio è sempre stata grande anche attraverso una lunga ricerca delle botti e metodi di vinificazione migliori per rendere al meglio la varietà dei suoli della zona, come vi accorgerete giovedì 24 gennaio da Obika per l’inizio anno di God Save The Wine… (altro…)

La vostra cena da Burde

Sapete tutti che siamo da sempre aperti solo a pranzo e solo da pochi anni abbiamo deciso di aprire anche al venerdi…Ma forse non tutti sanno che dal lunedi al giovedi è possibile cenare da noi su prenotazione, per gruppi di almeno 20 persone, prenotando una sala tutta per voi e accordandoci sul menu!

Un modo per gustarsi Burde con calma e tranquillità con qualche minuto in più da dedicare a quel succulento pezzo di bistecca, al quella minestra così saporita o sorseggiando un calice di un grande rosso di Toscana. E perchè no, magari buttarsi in qualche abbinamento più spericolato aprendo qualche bottiglia della nostra carta di Champagne.

vacanze toscane burde saletta

 

 

Qualunque sia la vostra idea di cena tra amici, tra colleghi o familiari, scriveteci a [email protected]  oppure chiamateci allo 055317206, saremo lieti di allestire per voi uno dei nostri menu per le vostre cene a partire da 33€ tutto compreso dagli antipasti al dolce e vino della casa compreso.

Vi aspettiamo anche la sera, quando avete voglia…

La cultura della gioia, bevibilità e inesportabilità della Valpolicella: video intervista Trabucchi

La famiglia Trabucchi con la loro azienda biologica ormai da decenni, ha uno scopo preciso ovvero quello di portare la Valpolicella sulle nostre tavole in tutte le sue sfumature rifuggendo esagerazioni e caricature che hanno fatto di un vino come l’Amarone un prodotto forse lontano dalla sensibilità del consumatore medio italiano.   (altro…)

Tra “litorale” e territorio, come suggerire ed esprimere un luogo con il Vermentino e il Coevo per Cecchi

Due recenti successi per Cecchi tra i vini bianchi con il Litorale Vermentino grazie anche ad un’azzeccata etichetta che comunica spiaggia e voglia di relax e tra i vini rossi con un vino completamente diverso come filosofia e impostazione come il Coevo, progetto in continuo divenire. Ne parliamo con Michele di Cataldo e vediamo come si possa suggerire un territorio e come lo si possa evocare usando mezzi diversi ottenendo in ogni caso emozioni piacevoli e da raccontare.  (altro…)

Montecucco vs Sudafrica a PieveVecchia: come è andata (a tavola)

Tramonto splendido sui filari di alicante e sui campi di grano di rimpetto alla Pieve, con un precantina apparecchiato in maniera semplìice ma di gusto, un aperitivo con il Cap Classique Pongracz  sullo sfondo della Pieve in lontananza e la luna che spunta dal monte. La famiglia Monaci al completo gira tra i numerosissimi ospiti mostrando la loro neonata cantina mentre Daniele Zanzucchi dà gli ultimi ritocchi ai piatti che cominciano ad arrivare. I presupposti di una seratina particolare c’erano tutti… (altro…)

Banfi e Montalcino: dietro le quinte con Tommaso Bucci

Azienda sempre volentieri tirata in ballo per ogni problema di Montalcino, spesso ci si dimentica di quanto abbia fatto per il Brunello e di quanto in genere il vino toscano debba a questa realtà “monstre” piombata nella sonnolenta campagna ilcinese nella seconda metà degli anni 70. Ascoltiamo Tommaso Bucci, direttore tecnico, che ci racconta i primi anni di storia e soprattutto cosa successe nel 1995 quando si cominciò a pensare al Brunello del terzo millennio… (altro…)