genova

Segni di Langa e il Piemonte giovane stasera 5 giugno con God Save The Wine a Genova al Bristol Palace Hotel!

Gian Luca Colombo è un giovane enologo piemontese insignito dal Premio Gambelli come miglior giovane enologo italiano per rispetto del territorio.  La sua grande passione e una giusta dose di incoscienza gli hanno consentito  di creare un’azienda agricola pur non possedendo  né vigneti né cantina… ma i vini si possono fare eccome come dimostra la sua azienda Segni di Langa. Ve lo racconterà di persona stasera a Genova a God save The Wine al Bristol Palace Hotel…

Ma se volete ripassare, ecco come ce la racconta!  (altro…)

La Fiammenga e il suo Grignolino venerdi 5 giugno a Genova per God Save The Wine!

Il Monferrato è terra di sogni che ispira e guida le persone alla riscoperta di tanti suoi tesori. Comincia così anche la storia recente di questa tenuta in passato appartenuta ad un fiammingo (da cui il nome) con l’imprenditore torinese Vittorio Radicioni  che lungo la strada che da Asti sale verso il Casalese, tra vigne boschi e frutteti, vede a Cioccaro di Penango rimane folgorato da questa grande cascina su una collina con un anfiteatro disposto tutto attorno. Vigneti che vengono razionalizzati e sistemati secondo tecniche moderna ma rispettando il territorio così come in cantina come vi renderete conto venerdi 5 giugno al Bristol Palace hotel con la serata God Save The Wine! (altro…)

Il Grignolino di Tenuta Santa Caterina di scena venerdi 5 giugno a Genova per God save The Wine al Bristol Palace!

Sullo stemma dell’azienda campeggia un unicorno, una magica creatura alata che nelle notti di Luna piena vola alta sulle colline disegnate dai filari del Monferrato ed è proprio in questa immagine tra realtà e fantasia che si inserisce la storia della Tenuta e dalla famiglia Alleva che adesso porta avanti la sua attività. Queste erano le terre di Aleramo, un grande guerriero, che dopo una leggendaria cavalcata, giunge sul crinale di una collina proiettata verso mezzogiorno, in posizione dominante nel 961. E’ lui che fa nascere Grazzano, una città che diventa il cuore del suo regno, un’imponente abbazia benedettina dove vorrà essere sepolto. Guido Carlo Alleva si affaccia qui all’inizio degli anni 2000, un avvocato di fama del Foro Milanese, con solide radici proprio in questi luoghi e una personale competenza di vini e vigneti.  Prende possesso di un’antica proprietà a Grezzano nata in origine come struttura difensiva a protezione dell’Abbazia, a poco a poco trasformata in una grande Tenuta agricoladedicata a Santa Caterina di Alessandria e che produce vino almeno dal 1737. Accanto a lui c’è Giulia che lo accompagna all’inizio e diviene presto la padrona di casa della Tenuta Santa Caterina, e ne cura il restauro conservativo facendola rinascere come luogo d’eccellenza per il vino, con grande rispetto per la sostenibilità ambientale e per il paesaggio: per conoscerla, vi aspetta  venerdi 5 giugno a Genova con God SAve The Wine! (altro…)

Il nuovo Piemonte a Genova venerdi 5 giugno con Valfaccenda e Roero a God Save The Wine!

Nella nostra passeggiata in Piemonte abbiamo incontrato Luca Faccenda, giovane (o giovanissimi, visto che è nato nel 1982) produttore nel Roero, una delle denominazioni più in luce al momento tra quelle di questa regione molto nota per altre storiche DOCG. Studi “classici” alla Scuola Enologica di Alba e poi all’Università di Torino, ecco come si presenta “Amo l’Italia e la mia regione e mi piace viaggiare per poi ritornare. Sono ricco di ottime domande e scarso di risposte all’altezza. Mi piace ascoltare le persone, specie quelle anziane e spero che altri faranno lo stesso con me. Alcuni mi dicono che ho la testa dura e altri che prima o poi sarà meglio che metta un po’ di “cognission” (cognizione), io dico poco al riguardo anche perchè non ho ancora capito. E non ho molte altre informazioni sul mio riguardo… (altro…)

Freisa e Moscato come non li avete mai sentiti! 499 dalla Langa a Genova il 5 Giugno per God save The Wine!

Conosco MArio Andrion quasi per caso ma il suo entusiasmo mi contagia subito…non è facile in Piemonte scoprire e seguire con convinzione nuove strade ma la sua 499 è un progetto che vale la pena di scoprire e assaporare come vi renderete conto venerdi 5 giugno prossimo a Genova con God Save The Wine! (altro…)

Alemat e la passione di famiglia per il Grignolino il 5 Giugno a Genova per God Save The Wine al Bristol Palace Hotel

L’azienda agricola ALEMAT nasce dalla passione della famiglia Dominici per il mondo del vino, un’azienda giovane nel senso che è appena stata creata e nonostante noi titolari non siano propriamente giovani, lo spirito che ha animato la sua fondazione ha questa caratteristica. Il proprietario è Savio insieme ad Elisabetta con i figli Alessandro e Matteo,  che oltre ad aver ispirato il nome dell’azienda, hanno influenzato positivamente questo slancio giovanile che ci ha fatto accettare la sfida: un sogno può diventare realtà che incontrerete al God Save The Wine il 5 giugno! (altro…)

Le donne del Grignolino a Genova il 5 Giugno per God Save The Wine! Conosciamo meglio il vitigno per cominciare

Tre signore del vino che hanno scelto di farsi ambasciatrici di uno dei più originali e chiacchierati vitigni autoctoni italiani, esclusivo del Monferrato. Si chiamano Emanuela Caire, Elisabetta Dominici e Giulia Alleva, non nascono in campagna, anche se a ben guardare si scoprono più o meno lontane radici familiari agricole, come tanti nel nostro Paese. Hanno scelto la terra mosse da ragioni diverse, ma tutte e tre l’hanno “sposata” con la passione e l’entusiasmo che sono caratteristiche squisitamente femminili. Arrivate appunto da luoghi  diversi approdano tutte e tre in Piemonte, in questo territorio di cui poco si parla e che invece ha tante storie da raccontare. Tra le tante cose da amare, le tre signore scoprono un personaggio particolare, un vitigno che si trova solo qui e che ha un nome curioso. Si chiama Grignolino. Un vitigno che dà un vino particolare con un colore affascinante, non sai se rosso, rosato, ambrato, a buccia di cipolla, se ne dicono tanti.

(altro…)

God Save The Wine arriva a Genova! Venerdi 5 Giugno serata speciale in terrazza al Bristol Palace Hotel

Il viaggio al centro del vino di God Save The Wine aggiunge un’altra città dopo Milano, Firenze, Roma, Bologna, Verona e la Versilia ed arriva al BRISTOL PALACE di GENOVA!  Nell’anno di EXPO 2105, GOD SAVE THE WINE  sceglie  Genova il debutto del nostro festival per l’inaugurazione delle terrazza estiva del prestigioso  Hotel Bristol Palace nel cuore della capitale ligure, Non una semplice degustazione ma un vero e proprio festival itinerante che si propone come “Manifesto per un Terza Via del Vino”. Nelle terrazze dell’hotel 15 selezionate cantine, per un originale percorso sensoriale, tra tradizione e innovazione, accompagnate da specialità gastronomiche liguri d’eccellenza Milano – God Save The Wine prosegue il suo tour nelle grandi città italiane per portare l’eccellenza toscana e nazionale in Italia! (altro…)

Il grande Sangiovese di Montepulciano a God Save the Wine il Vino che verrà il 24 Gennaio in Palazzo Tornabuoni Obikà

A Montepulciano le cose sono cambiate spesso negli ultimi 20 anni ma l’eccellenza del territorio non è mai stata messa in discussione nonostante i vari cambi di identità del disciplinare. In casa de Ferrari, la famiglia genovese che ha acquistato questa splendida tenuta a Montepulciano, l’attenzione per la vocazione del territorio è sempre stata grande anche attraverso una lunga ricerca delle botti e metodi di vinificazione migliori per rendere al meglio la varietà dei suoli della zona, come vi accorgerete giovedì 24 gennaio da Obika per l’inizio anno di God Save The Wine… (altro…)

Matteo Renzi e il cambiamento | Incontro a Fontanafredda

Quasi mille persone prenotate nonostante la neve e tutti che ti scongiuravano di restare a casa, questa la cifra dell’interesse su ciò che Matteo Renzi riesce a suscitare in termini di attesa e di attenzione. Inserito all’interno del programma di conferenze di Fontanafredda ideato e voluto da Oscar Farinetti, Matteo Renzi ha il coraggio di portare le sue idee e soprattutto la sua mentalità all’attenzione di altri e lo fa alla sua maniera mescolando istrionismo fiorentino, capacità di far fronte ad ogni domanda ma anche sfruttanto al massimo la sua fiorentinità e lezione storica. (altro…)