verona

Il formidabile Durello: come sapere tutto sul prossimo fenomeno delle bollicine made in Italy

I suoli vulcanici rappresentano soltanto l’1% della superficie mondiale ma bastano a fornire il 10% di quanto serve al mondo per il suo sostentamento: non deve meravigliare che da suoli vulcanici nascano alcuni dei vini più sorprendenti della nostra penisola ma nessuno è come il Durello, lo spumante da uve durella che sta sempre più facendo parlare di sè con un successo a tratti travolgente che cerchiamo di analizzare su Business People di Gennaio/Febbraio in edicola con un numero doppio speciale di inizio anno.

(altro…)

Amarone vs Brunello , Tommasi vs Ambrogio e Giovanni Folonari Tenuta la Fuga venerdi 10 novembre da Burde

Torna l’annuale sfida tra i due vini italiani più amati del mondo torna con tutta la sua ricchezza di aromi e profumi! Tommasi dalla Valpolicella e La Fuga da Montalcino con Folonari con i loro grandi vini e per concludere un graditissimo Recioto della Valplicella per apprezzare al meglio la torta di Paolo Gori.

(altro…)

Cena sul lago tra Bardolino e suggestioni del nostro sud, Giuseppe d’Aquino a Villa Cordevigo

Un indirizzo sicuro e inconsueto per gustare il sapore del sud autentico e per di più con la capacità di accogliere il gusto di una delle regioni del vino più in forma del momento ovvero il Bardolino: ecco cosa è Villa Cordevigo e cosa rischiate di provare incontrando Giuseppe D’Aquino che da Napoli se ne è andato in giro per il mondo tra  Londra, Los Angeles, Dubai e Francia per poi ritrovare il mare in un lago, quello di Garda, che vive un vero e proprio boom di turismo di qualità e proposte di livello assoluto.  Trovate la sua intervista su Business People in edicola di settembre, buona lettura!

(altro…)

Tre Pinot Nero per Ottavia Conte Vistarino che ci racconta le sue idee del vitigno a #vinitaly2017

Il pinot nero ha trovato nell’Oltrepo’ Pavese la sua casa in Italia con la più grande superficie coltivata dopo la Borgogna. Gran parte va nelle bollicine ma ci sono dei cru particolari che regalano emozioni diverse in alcune zone.

(altro…)

La Vernaccia di San Gimignano porta a #Vinitaly2017 la sua Rocca multimediale

La Vernaccia di San Gimignano e la Rocca multimediale, un progetto che vi porta tra i filari e il Medioevo luminoso di questa meravigliosa città. la Rocca vi aspetta in Toscana ma ci sono tutti i presupposti perchè possa essere replicata e ricostruita virtualmente dovunque si voglia sperimentare la sua magia , ce la raccontano Letizia Cesani e Stefano Campatelli in questo video.

(altro…)

Il vino perfetto per la bistecca sta a Montepulciano! Giorgio della Seta e il suo Nobile a #Vinitaly2017

A Vinitaly parliamo con Giorgio della Seta e la sua storia a Montepulciano che parte da lontano e oggi si rivela con una delle migliori gamme di vini che si possa trovare in zona. Assaggiamo il notevole e azzeccatissimo rosso di Montepulciano 2015 e la doppietta 2013 tra Annata e Riserva che escono in eleganza e finezza con il tannino perfetto della bistecca alla fiorentina.

(altro…)

Cantine Bellini, Rùfina ma non solo! Ecco il nuovo Chianti Classico a #vinitaly2017

Andrea Masi, la nuova generazione dei Bellini alla Rufina si presenta a Vinitaly con il nuovo Chianti Classico con uve da Castellina in Chianti che affianca il mito Rufina Pozzo Riserva e introduce “Il Dominante” con tocchi di maremma che allargano gli orizzonti del sangiovese con toni più ricchi e fruttati grazie alle uve internazionali.

(altro…)

Botti di roverella per il sangiovese in sperimentazione al Castello di Gabbiano #vinitaly2017

Con Federico Cerelli enologo assaggiamo la riserva del Chianti Classico molto più fine e leggera del solito , l’esperimento del colorino come “selezione” piccante e ricco e infine la sontuosità dolce del Bellezza Gran Selezione pronto a sperimentare le botti di roverella che si sta rivelando ottima per dare un tocco di pepe bianco originale ma ben integrato al sangiovese.

(altro…)

Lo stile di Vicchiomaggio in tre vini simbolo dal Chianti Classico al FSM #vinitaly2017

Con John Matta pariamo del suo riferimento di Chianti Classico ovvero la Gran Selezione “La Prima” che ha avuto un grande successo , poi del Ripa delle mandorle che regala un tocco British alla Toscana e il FSM ormai storico Merlot in purezza ovviamente costoso come sempre se vuoi fare grande questo vitigno così facile in apparenza da coltivare ma bisognoso di infinite cure se ne vuoi fare un grande vino.

(altro…)

Gagliole e i nuovi 2015, Chianti Classico Riserva in Anteprima e… #vinitaly2017

La nuova realtà a cavallo tra Chianti Classico di PAnzano e di Castellina svela i suoi tre vini 2015 in anteprima a Verona: un grande e immediato Classico , una sontuosa e promettentissima riserva di struttura ed eleganza e un baby supertuscan che usa al meglio il merlot e il territorio.

(altro…)