wine

Pinot Nero Franz Haas 2014 Alto Adige DOC

Trasparente e classicissimo per la varietà e la zona, un chiaretto appena accennato ma luminoso e freschissimo. Profumi nitidi di lampone e frutta rossa di bosco, aromatico e floreale ben presente quasi di biancospino, rosa, poi ribes rosso e fragole in versioni molto solari.

(altro…)

Vin santo del Chianti Classico Clemente VII 1998 Castelli del Grevepesa

Una piccola gemma artigianale e dal sapore di altri tempi questo Vin Santo da Trebbiano Toscano e Malvasia del Chianti prodotto da Grevepesa. Note di leggera volatile corredati da zafferano, pepe bianco, albicocca passita, nocciole, miele di eucalipto ed ebanisteria.

(altro…)

Chianti Classico Gran Selezione Clemente VII DOCG 2011 Castelli del Grevepesa

L’ultima nata delle Gran Selezione di Grevepesa rende omaggio ad uno dei terroir più importanti del Chianti Classico ovvero i vigneti attorno alla Pieve di Campoli nel comune di San Casciano, famosi per aver dato i natali al Tignanello di Antinori. Qui il sangiovese di esprime con intensità e grazia dando anche finezza e lunghezza al sorso fruttato dove i rimandi principali sono all’amarena, alla liquirizia e ai lamponi sotto spirito con una nota balsamica di alloro e mentolo che rinfresca un sorso arricchito da note speziate di arancio rosso e cannella.

(altro…)

Côte de Nuits Villages Les Vignottes 2014 Antoine Lienhardt

Concentrazione ed estrazioni sorprendenti per l’annata, balsamico ed etereo più che fruttato di bosco, smalto appena accennato che nel contesto è tipicissimo insieme a nota verdastra da raspo. Vino molto giovane e da aspettare qualche anno per il tannino arcigno e appena verde, difficile da capire se evolverà, di certo un vino maschio, scuro con pepe e struttura che richiedono abbinamento adatto per funzionare al meglio.

(altro…)

Chianti Classico Gran Selezione Panzano DOCG 2012 Castelli del Grevepesa

Ecco un altro grande territorio del Chianti Classico con il famoso anfiteatro esposto al sud e il suo sole ma anche per l’estensione totalizzante dei vigneti in regime biologico. Altre caratteristiche che puntualmente ritroviamo in questa Gran Selezione sono la solarità del frutto e l’intensità di ciliegia, lampone fragola che esplodono al palato insieme a pepe nero, liquirizia tabacco sorretti sempre da un tannino abbondante ma non aggressivo.

(altro…)

Podere Fortuna Fortuni 2012 Igt Toscana

Un classico ormai e quello che ha creato con il suo successo tutto il movimento del nuovo pinot nero in Toscana. Concentrazione e colore piacevoli e convincenti, scorrevolezza e bel colore tipico, naso classico tra lampone, fragole, ribes rosso, balsamico e rinfrescante con alloro salvia e rosmarino che lo collocano bene alle nostre latitudini.

(altro…)

Il Rio Ventisei 2014 Pinot Nero IGT Toscana

Il primo a credere nei tempi moderni nel Pinot Nero in Toscana, Paolo Cerrini è stato un grande cesellatore di profumi e sfaccettature di quest’uva fino ad arrivare con questo millesimo ad una complessa architettura di pepe, leggera nota di acciuga e oliva piacevolissime. Menta, caramello di frutta di bosco, arancio e agrumi, mandorle e dolcezza particolare che lo distingue bene.

(altro…)

God save the Foodball! I vini dei calciatori per la prima volta insieme giovedi 2 marzo a Firenze

Le due grandi passioni degli italiani finalmente riunite a Firenze giovedi 2 marzo nel contesto del Fashion Foodballer, il locale per gli amanti del calcio ma non solo. Attorno al Fashion Foodballer si sono riuniti piano piano tanti protagonisti del mondo del pallone fiorentino e italiano e non è difficile pensare che la passione che anima questi protagonisti dello sport abbia trovato sfogo anche nel vino, un altro elemento imprescindibile della cultura e del vivere italiano come e più del calcio stesso.  Ma finora mai nessuno aveva pensato di riunire in una serata tutti i protagonisti del pallone che si sono dati al vino!

(altro…)

Cuna Pinot Nero 2014 IGT Toscana Podere Santa Felicita

Un taglio netto con le ultime annate forse dovuto alla stagione particolarissima, ma chi si aspetta un vino umbratile e rugoso rimarrà sorpreso nel gustare forse il migliore Cuna di sempre. Diafano e trasparente, ineffabile al naso solo apparentemente semplice e appena velato da un tono smaltato, si prende la rivincita poco a poco nel bicchiere svelando strati di profumi di incenso e frutto particolari e inediti.

(altro…)