Tre parole per dirlo, in romanesco! God Save The Wine approda al Porto Fluviale a Roma il 21 Novembre, be there!!!

In effetti stavolta vale davvero la pena ovunque voi siate…ci spostiamo di nuovo nella capitale per una serata dedicata al buon bere e alla ricerca di abbinamenti gustosi semplici e “di pancia”. Niente complicazioni e fronzoli, tre parole per descrivere un vino e tanta pratica con la possibilità di bere confrontandosi con i produttori presenti nel classico stile God Save The Wine. Nostro partner d’eccezione stavolta il Porto Fluviale, il locale di tendenza che sta cambiando un intero quartiere e il modo romano di intendere la ristorazione, il tutto il 21 Novembre, segnatevelo!

God Save The Wine come lo scorso anno a Novembre torna nella capitale e stavolta lo fa alla grande in collaborazione con Porto Fluviale, il posto che ridefinito il concetto stesso di locale romano e cucina romana moderna. Questo grazie ad uno spirito simile a quello del nostro festival ovvero niente regole se non quelle del tuo palato e della genuinità delle proposte.  Un modo innovativo moderno e fuori dagli schemi per vivere un locale dove le persone scelgono il loro percorso gustativo nel modo che credono più opportuno sapendo che troveranno ad ogni ora e in ogni momento una proposta adatta alla situazione dalla colazione fino al dopo cena. Così è sempre stato il nostro festival ovvero un percorso gustativo che portasse alla scoperta graduale e appassionante di realtà vinicole grandi e piccole ma tutte accumunate dalla voglia di raggiungere le persone nel modo più diretto, semplice e lineare possibile, quelle famose “tre parole per dirlo” con cui pensiamo che ogni vino possa essere descritto. Ed ecco che troviamo parole come “Qualità, audacia e innovazione”, “Vigna, Territorio , Contemporaneità” , “passione, cultura tradizione”, “seducente, allegro, modaiolo” ma anche “gajardo, bono, maggico” perchè il vino è sì la nostra storia e tanto del nostro presente ma deve anche rappresentare gioia e voglia di vivere, spontaneità e freschezza, il tutto molto lontano dal modo di viverlo ingessato e accademico di tante degustazioni.

Nel corso della serata abbiamo chiesto che la cucina del Porto Fluviale preparasse alcune versioni “finger” o da “passeggio” di piatti iconici della cucina romana e così vi troverete il supplì classico romano, la trippa alla romana, la scarpetta all’amatriciana come stuzzichini aperitivo poi come primi i Tonnarelli Cacio e Pepe e per secondo la guancia alla Vaccinara, versione light e più morbida della consueta coda.

Sul supplì e la trippa alla romana avrete ben tre diverse e iconiche bollicine per sgrassare il palato e contrastare la vena appena dolce del cibo come lo Champagne, la Franciacorta e il Prosecco, in realtà vini ormai non solo da aperitivo ma capaci di sorprendervi su preparazioni più impegnative. Sui Tonnarelli un Vermentino maremmano ma anche un sulfureo bianco dall’Etna capace di mettervi brividi di piacere salino e minerale per tacer del grande Lambrusco , un vino di cui si attendeva la rinascita anche per sapere cosa bere in queste occasioni. Ma sarà interessante anche provare dei rossi giovani toscani freschi da Montalcino e dal Montepulciano che hanno con i loro vini più importanti Nobile e Brunello davverot tanto da offrire sulla coda alla vaccinara e sui formaggi presenti.

Così come possono farlo i grandi vini dell’Irpinia rossi e i grandi Toscani su queste carni e sull’amatriciana e il suo guanciale che non si accontenta facilmente di un bianco nel bicchiere…  Sfida di frutto e pepe con il Syrah di Cortona e l’Etna rosso, due vini da provare subito sulla Vaccinara ma anche sulla Trippa per un gioco di rimandi con la grassezza del piatto.

In più la musica sarà l’altra protagonista, perchè God Save the Wine significa anche esprimere il vino attraverso un linguaggio che non sia solo verbale ma anche istintivo e passionale:  ecco allora la compilation realizzata su Spotify dai produttori stessi che hanno cercato nelle loro playlist quella che rispecchiasse la loro idea di vino e ce la siamo fatti spiegare nelle interviste.

Trovate la compilation online già suonabile su Spotify all’indirizzo http://tinyurl.com/nltqhwg ma potete realizzarla sul vostro servizio di streaming musicale preferito usando la lista qui sotto:

 

  • Millesimato Stefano Bottega  con “Shimbalaiè” Maria Gadù

  • Brunello di Montalcino 2008 Castiglion del Bosco con Unthought known Pearl Ja

  • BArco reale di Carmignano “L’Anima vola” di Elisa

  • Trefiano Carmignano Riserva con “Pronto a correre” di Marco Mengoni

  • Vin Santo di Carmignano DOCG 2006 con .   “Il Sale della Terra” di Ligabue

  • “I love it”  Icona Pop  Lodola Nuova Montepulciano Ruffino 2009

  • “Questione di Feeling”  Cocciante e Mina per Cellarius Franciacorta Pas Dosé 2007

  • “Estate” di Jovanotti su Cortona Syrah Castagno 2010 Fabrizio Dionisio

  • “Unthought known” dei  Pearl Jam su Brunello di Montalcino 2007 Campo del DRago Castiglion del Bosco

  • “Stuck in the Middle” di Mika per Moden Pignoletto Cleto Chiarli

  • “Englishman in New York” di Sting Lambrusco Vigneto Cialdini Cleto Chiarli

  • “True Love” di Pink per  il Vermentino La Pettegola

  • “Ovunque proteggi” di Vinicio Capossella con Carmignano Terre a Mano Bacchereto 2010

  • “Vieni via con me” di Paolo Conte con  il Casa Romana IGT Lazio di Principe Pallavicini

  • Alegria dei Cirque de Soleil con il Nobile di Montepulciano Le Bertille

  • Somewhere Over the Rainbow 2011 – Israel “IZ” Kamakawiwo’ole di  con il Rosso di Montepulciano Le Bertille

  • “What’s my age again” con Champagne Veuve Clicquot Brut Yellow Label

 

Ecco la lista vini:

Lista Vini Roma GSTW Porto Fluviale 21 Novembre

 

Berlucchi (Corte Franca – BS)

  • Berlucchi ‘61 Franciacorta Rosé

  • Cellarius Franciacorta Rosé 2008

  • Cellarius Franciacorta Pas Dosé 2007

 

Bottega Vini e Distillati (Bibano di Godega di S. Urbano – TV)

  • Prosecco Superiode DOCG Bottega

  • Millesimato Spumante Stefano Bottega

  • Ripasso della Valpolicella Bottega 2010

  • Sant’Antimo Rosso DOC

  • Grappa Riserva Privata Barrique

 

Fabrizio Dionisio (Cortona – AR)

  • Il Castagno Syrah Cortona DOC 2010

  • Il Castagnino Syrah Cortona DOC 2011

  • Cuculaia Syrah Cortona DOC 2010

 

Ruffino (Pontassieve, FI)

  • Fiasco Ruffino – Chianti Superiore 2011

  • Riserva Ducale – Chianti Classico Riserva 2009

  • Lodola Nuova – Nobile di Montepulciano 2009

  • Greppone Mazzi – Brunello di Montalcino 2008

 

Cottanera (Etna, CT)

  • Barbazzale Rosso IGT 2012

  • Barbazzale Bianco IGT 2012

  • Etna Bianco DOC 2012

  • Etna Rosso DOC 2009

Rocca delle Macie (Castellina in Chianti, SI)

 

Castiglion del Bosco (Montalcino – SI)

  • Rosso di Montalcino DOC 2011

  • Brunello di Montalcino DOCG 2008

  • Brunello di Montalcino Cru Campo del Drago DOCG 2007

 

Cleto Chiarli Castelvetro di Modena (MO)

  • Pignoletto Modèn Blanc Brut IGt

  • Vigneto Cialdini Lambrusco Grasparossa

  • Lambrusco del Fondatore Sorbara

 

Castello Banfi (Montalcino, SI)

  • La Pettegola 2012, Vermentino, Toscana IGT

  • Aska 2011, Bolgheri Rosso DOC

  • Poggio alle Mura 2011, Rosso di Montalcino Selezione DOC

  • Poggio alle Mura 2008, Brunello di Montalcino Selezione DOCG

 

Terre a Mano Bacchereto (Carmignano, PO)

  • Carmignano DOCG “Terre a Mano”  2010

  • “Sassocarlo-Terre a Mano” bianco Toscano IGT 2011

  • Vin Santo di Carmignano DOC 2001

 

Tenuta di Capezzana (Carmignano, PO)

  • Trebbiano Di Capezzana IGT Toscana Bianco 2010

  • Villa di Capezzana Carmignano DOCG 2010

  • Trefiano Carmignano DOCG Riserva 2009

  • Ghiaie della Furba Igt Toscana 2010

 

Feudi di San Gregorio Sorbo Serpico (AV)

  • AGLIANICO DAL RE, Irpinia Aglianico DOC 2009

  • CUTIZZI, Greco di Tufo DOCG 2012

  • SERROCIELO, Falanghina del Sannio DOC 2012

  • PIETRACALDA, Fiano di Avellino DOCG 2011

 

Principe Pallavicini (Roma)

  • Frascati DOCG Superiore Poggio Verde 2012

  • IGT Lazio Malvasia puntinata Stillato 2011

  •  IGT Lazio rosso Casa Romana 2011

  • IGT Lazio Cesanese Amarasco 2011

  • IGT Lazio Cesanese Rubillo 2012

Le Bertille (Montepulciano, SI)

  • Nobile di Montepulciano DOCG 2009

  • Rosso di Montepulciano DOCG 2011

  • Chianti Colli Senesi DOCG 2012

  • L’Attesa Toscana IGT 2009

 

Veuve Clicquot (Reims, Francia)

  • Veuve Clicquot Champagne Yellow Label

  • Veuve Clicquot Rosé

  • Veuve Clicquot Vintage Rosé 2004

 

Menu della serata a buffet:
Supplì classico romano
Scarpetta di Trippa ( trippa alla romana con fetta di pane per fare “scarpetta” )
Scarpetta all’Amatriciana ( sugo all’amatriciana con fetta di pane per fare “scarpetta”)
Tonnarelli Cacio e Saverio
Guancia alla Vaccinara

e altre sorprese…
20euro a persona
prenotazioni a [email protected] e direttamente al Porto Fluviale
+39 06 5743199
Via del Porto Fluviale, 22
[email protected]