Venissa a Firenze per una sera d’eccezione per solo 25 persone | cena da Pinchiorri per l’anteprima mondiale del vino di Venezia

Forse ne avete già sentito parlare ma sappiate che a Firenze  lo si potrà bere ed assaggiare solo il 14 marzo prossimo  dopo 10 anni di ricerca e un grande investimento di recupero dell’isola lagunare di Venissa. In tutto sono state prodotte 4880 bottiglie numerate realizzate da Bisol con la supervisione di Roberto Cipresso, tra i migliori enologi Italiani di sempre. Evento speciale a cena nel tre stelle fiorentino, eccezionalmente aperto anche al pubblico e non solo alla stampa. Per cui se avete sempre desiderato cenare da Pinchiorri ecco una buona idea…Se siete curiosi di sapere con quale uva è realizzato ecco Bisol che ce ne parla:  “Questo risultato è il coronamento di un difficile lavoro di ricerca sui vitigni autoctoni veneziani, iniziato nel 2002”  principale fautore del progetto “La Dorona, l’uva d’oro amata dai dogi veneziani un tempo diffusa in Laguna, rischiava di scomparire. Venissa omaggia la storia e la cultura della Laguna di Venezia, da sempre legata particolarmente a Valdobbiadene, dove i nobili veneziani amavamo rigenerarsi e trascorrere le loro vacanze”.

Venissa omaggia tre tradizioni di Venezia: il vino, l’oro ed il vetro. Come spiega Gianluca Bisol “nell’ideazione di Giovanni Moretti l’etichetta è stata sostituita da una preziosa foglia d’oro zecchino battuta dall’attuale discendente dell’antica famiglia Berta Battiloro. L’applicazione della stessa è stata eseguita a mano e la bottiglia messa poi a ricottura nei forni della vetreria Carlo Moretti a Murano”.

Oltre l’occasione fiorentina, presentazioni simili anche da Sadler a Milano e a Roma da Beck e ovviamente a Venissa stessa, la Tenuta Venissa ospita infatti stabilmente un raffinato Ristorante, sei camere ed un parco con frutteti ed orti dedicati alla coltivazione di specialità tutte veneziane ed una peschiera con tipici pesci lagunari.

La serata finale sarà il 19 aprile a Venissa – promessa stella Michelin per il 2012 – con un menu creato dalla Chef Paola Budel. 

Le serate prevederanno la proiezione in anteprima della multivisione Venissa, l’oro di Venezia realizzata da Paolo Spigariol e Lopergolo. A partire da maggio, verrà riproposto a Venissa l’appuntamento con cadenza mensile.

Per prenotazioni: [email protected] – tel +39 0423 904737 – cell + 39 331 2664481 – www.venissa.it

Per i curiosi, ecco il menu e gli abbinamenti della serata, slurp!

Bisol Eliseo Cuvèe del Fondatore Millesimato Talento Metodo Classico 2002

Gamberoni avvolti nella pancetta, con Gran Farro lucchese
NoSO2 Jeio Glera Spumante senza solforosa aggiunta 2009 extra brut (avvisare il servizio di stappare con attenzione vista la sua propensione a spumare)
Mezzi paccheri con ragù di piccione al timo e ricotta al miele
Bisol “Garnéi” Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Spumante brut Vendemmia 2010
Agnello gratinato alle mandorle con scorzanera all’arancia
Bisol “Ceo” Rosso dei Colli Trevigiani I.G.T. Vendemmia 2003
Pan bagnato caramellato con mandorle di Noto e gelato al geranio odoroso
Bisol Valdobbiadene Superiore di Cartizze D.O.C.G. Spumante dry Vendemmia 2010
Bisol “Duca di Dolle” Passito