L’Alto Adige sui Lungarni con Kettmeir al God Save The Wine il 25 Settembre a Firenze

In uno degli scenari vinicoli più belli e affascinanti d’Italia, ovvero il lago di Caldaro con i suoi colori e panorami unici al mondo, sorge Kettmeir, una delle realtà altoatesine che più si sono distinte negli ultimi anni per qualità e costanza. Non solo i grandi classici del territorio come Pinot Nero e Moscato Rosa ma anche una versione originale e sublime di Muller Thurgau e per finire i metodo classico, sintesi di potenza espressiva e freschezza “alpina”.

Scopriamoli per la nuova stagione con Alberto Ugolini:composizione_spumanti kettmeir

Nuove stagioni in arrivo e il vino italiano è sempre più in ballo, cosa ci aspetta per i prossimi mesi? Rilancio o ancora stagnazione? Con quale vino vi presentate al “ritorno a scuola”?

Occorre essere realisti e, al tempo stesso, ottimisti, il “ritorno a scuola” di quest’anno sarà duro ma al tempo stesso stimolante e sfidante come non mai. Le materie le conosciamo bene, le abbiamo studiate, la differenza competitiva sarà nella capacità di comunicare ciò che sappiamo nel modo giusto con le parole giuste alle domande giuste. Nella cartella perciò porteremo un Metodo Classico Brut Rosè Alto Adige per festeggiare con i compagni, un Müller Thurgau per rifocillarci nei momenti di difficoltà e… un Moscato Rosa per addolcire i professori.

Autunno, primi freschi, i vini rossi rientrano nelle preferenze degli italiani, che cosa scegli per la nuova stagione?

Scelgo un vino che sia garanzia di duttilità, eleganza e capacità di coinvolgere, ossia il Pinot Nero Alto Adige, nel caso specifico il nostro Maso Reiner 2011. Un vino così flessibile da poter essere goduto in tutti i periodi dell’anno, ma che trova nell’autunno la stagione ideale, sintesi di quegli aspetti “crepuscolari” e “boschivi” tipici del suo emozionante profilo.

Abbiamo una grande chef ai fornelli per la serata: il piatto o la situazione più particolare con cui hai visto abbinare il tuo vino?

L’abbinamento che più mi ha stupito è stato fra lo Chardonnay Maso Reiner Alto Adige e il mitico Riso, oro e zafferano di marchesiana memoria, con le sensazioni di avvolgenza, profondità e densità a rincorrersi senza fine. Il più curioso, certamente, Pinot Nero e Hot-Pot del Sichuan, un mosaico intricato ma combaciante di lampi speziati e fendenti piccanti.  Per non parlare del Metodo Classico Brut non con un piatto, stavolta, ma con la persona giusta…Emozione pura.composizione_selezioni kettmeir

 

Vini in degustazione

  • Metodo Classico Brut Athesis Alto Adige 2011
  • Metodo Classico Brut Rosè Athesis Alto Adige
  • Muller Thurgau Athesis Alto Adige 2013
  • Pinot Nero Maso Reiner Alto Adige 2011
  • Moscato Rosa Athesis Alto Adige 2010

 

Kettmeir

via Cantine, 4

39052 Caldaro (BZ)

T +39 0471 963 135

F +39 0471 963 393

E-mail: [email protected]