God Save The Wine Tre Parole per dirlo la festa è sui Lungarni, Palazzo Capponi giovedì 18 Ottobre

Dopo l’Estate e le spiagge , il festival God Save the Wine torna a Firenze per il suo terzo anno di vita e presentare al suo pubblico il  manifesto della Terza via del vino oggi nello spettacolare Palazzo Capponi su Lungarno Guicciardini (manifesto che ha incuriosito Repubblica lo scorso sabato). Gustare il vino come se ogni bicchiere fosse il primo della vostra vita e l’ultimo calice della serata, qualcosa che va affrontato con semplicità e passione senza guru e sacerdoti, un vino che vogliamo imparare ad esprimere e condividere in tre parole.
Crediamo davvero non ne servano di più  per descrivere il profumo di un vino o il suo gusto. Insieme a voi impareremo a comunicare e appassionarci ai vini in un modo nuovo e moderno nel bellissimo Palazzo Capponi sui Lungarni a Firenze, un posto magico, elegante ma discreto che metterò tutti a proprio agio.


Iniziamo il nostro terzo anno con voi parlando della “terza via” per comunicare il vino, un modo per dialogare con voi eno-appassionati cercando la giusta sintesi tra passione, competenza e leggerezza. Queste sono le premesse del nostro “manifesto del bere di qualità dei tempi moderni”  che abbiamo presentato alla stampa nell’evento di Settembre per “God Save The Wine”.

Qualcosa scaturito fuori da questi primi due anni e qualcosa cui avete fattivamente contribuito. In più di 6000 avete conosciuto 200 aziende che vi hanno portato 800 etichette in degustazione che avete potuto approfondire guardando i 150 video su YouTube realizzati durante le oltre 20 date in altrettante location inedite a Firenze e dintorni, ecco perchè questo manifesto in realtà siete voi…

Ripercorrendo quindi lo spirito e i principi emersi dal primo biennio di “God Save the Wine” ispirati dal confronto col pubblico e dal dialogo in rete ecco come ci impegniamo a proporvi il vino e come invitiamo voi ad approcciare le nostre serate:

  • G come Gusto: pensa a ogni bicchiere come fosse il primo vino della tua vita l’ultimo calice della serata. GSTW non è un amore occasionale, non è una botta e via, è sentirsi parte di qualcosa di più grande che è al contempo parte di noi. Se ami qualcuno lo torni a cercare…

  • S come Semplicità: il vino è istinto e passione, non ha bisogno di guru e sacerdoti, persone insomma che ti dicano cosa devi bere e cosa deve piacerti per forza

  • T come Tre parole: impara a descrivere ciò che senti perché sarà ciò che ricorderai. I professori al liceo dicevano “Rem tene verba sequentur” quando non riuscivamo a rispondere ad una domanda in maniera semplice e immediata. Anche per il vino non servono più di tre parole per  descrivere il profumo di un vino o il suo gusto.

  • W come WWW, la rete: il vino è uva, terra e uomini, e oltre il momento vive in rete dove prende nuove forme in foto e video da condividere. Tendenza del mondo food soprattutto ma diffusissima anche per il vino, si beve si fotografa se ne discute con gli amici su twitter o su facebook.

Non esageriamo se diciamo che forse abbiamo assistito ad una nuova strada della comunicazione che nasce dal rapportarsi in modo informale tra appassionati e produttori,  senza troppi sofismi autoreferenziali e soprattutto con una grande voglia di condividere emozioni e idee, creando una sorta di social network del vino sospeso tra reale e virtuale.

Nella prossima edizione spazio quindi a “Tre parole per dirlo” in cui  nostri produttori si sono impegnati per parlare di loro in maniera semplice ma non semplificata, intensa e coinvolgente senza ricorrere a iperboli.

Sia che si tratti di una delle nostre isole più belle, il Giglio, sia che parliamo di bollicine dalla Champagne o dalla Valdobbiadene, sia che la scena sia il nostro amato Chianti Classico di San Casciano, di Castelnuovo Berardenga, di Gaiole in Chianti, sia che ci spostiamo di poco a Montepulciano o Montalcino oppure che voliamo in Friuli Venezia Giulia e oltre l’Adriatico verso la Slovenia terra promessa di grandi bianchi e rossi affascinanti, l’attenzione dei nostri protagonisti è sempre al territorio, alle storie che raccontano umane e naturali tanto che le parole che si sentono più spesso sono natura, emozione, fascino, profondità ma anche sentimento, mare, montagna e colline, seduzione. Un cortocircuito bellissimo fatto di sineddoche sensoriali che spiegano benissimo l’emozione che voi tutti provate durante le nostre serate.

Ecco i vini della serata:

Lista Vini GSTW 18 Ottobre


Altura di Francesco Carfagna (Giglio Castello, GR)

  • Ansonaco del Giglio  2010
  • Ansonaco del Giglio  2011
  • Rosso Saverio Sangiovese 2011
  • Rosso Saverio Sangiovese 2010


Badia a Coltibuono (Gaiole in Chianti, SI)

  • Chianti Classico Badia a Coltibuono 2010
  • Chianti Classico Riserva Badia a Coltibuono 2008
  • Sangioveto IGT Toscana 2009


Casavyc (Scansano – GR)

  • SY Syrah Toscana IGT 2008

  • 070707 morellino di Scansano DOCG 2008

  • Morellino 2009 di Scansano DOCG

  • Temerario Pinot Nero Maremma IGT 2009

  • UP&DOWN 2009 IGT Maremma Toscana


Castello di Bossi – Terre di Talamo – Renieri (Castelnuovo Berardenga, Talamone, Montalcino, SI – GR)

  • Chianti Classico Castello di Bossi 2010
  • Morellino di Scansano Terre di Talamo 2010
  • Rosso di Montalcino Renieri 2010
  • Brunello di Montalcino Renieri 2007


Terre di Ger (Friuli Pravisdomini – PN)

  • Sauvignon IGT delle Venezie  2011
  • Refosco dal Peduncolo Rosso Igt delle Venezie 2009
  • Pinot Grigio Doc Friuli Grave 2011
  • Cabernet Franc Doc Friuli Grave 2009


Col de’ Salici Prosecco

  • Prosecco di valdobbiadene DOCG Extra Dry 2011


Champagne Pertois Moriset

  • Champagne Grand Reserve brut 100% Chardonnay
  • Champagne Rosè Grand Crù (85% Chardonnay Grand Cru, 15% Pinot Noir Coteaux Champenoise)


Ruffino (San Polo in Chianti, FI)

  • Chianti Classico Riserva Ducale ORO 2007
  • Rosatello VDT 2011
  • Chianti Superiore DOCG 2010 (fiasco)


Arnaldo Caprai in Montefalco

  • Grecante Colli Martani Grechetto DOC 2011
  • Montefalco Rosso DOC 2010
  • Collepiano Montefalco Sagrantino DOCG 2008


KORENIKA & MOŠKON, Slovenia

  • Paderno 2007 ( Malvasia cru)
  • Malvazija 2008
  • Kortinca 2007
  • Malvazija base 2011


Vina Joannes D.o.o. Malecnik, Slovenia

  • Renski rizling sec 2011
  • Renski rizling sec 2009
  • Renski rizling sec 2007


Az .Valter Sirk Gorska Brda (Collio) – Slovenia

  • Tocai Friulano 2010
  • Malvasia 2010
  • Teresa Bianco  2008 ( Chardonnay ,Pinot Bianco ,Tocai e Malvasia )


Guerila ( Ajdovščina Slovenia )

  • Zelen  2010 (100%  zelen)
  • Pinela 2010 (100% pinela)
  • Roma  2008 (ribolla, zelen, pinela)
  • Cuba  2009 (merlot, barbera)


VINARSTVO ČERNE   (Ankaran-Ancarano Slovenia)

  • Malvasia 2011
  • Refosco 2009
  • Cabernet sauvignon 2007


Champagne Mailly Gran Cru – Montagne de Reims

  • Champagne Grand Reserve brut (85% Pinot Nero 15% Chardonnay)
  • Champagne Rosè Brut (90% Pinot Nero 10% Chardonnay)


La Querce (Impruneta, FI)

  • Chianti Sorrettole 2011
  • Chianti Colli Fiorentini La Torretta  2010
  • Toscana igt rosso La Querce 2008
  • Toscana igt passito Dama Rosa 2009 (Canaiolo passito)

Menu cena:

Zuppa di legumi con gamberi
Polenta bianca con baccalà
In zimino di cavolo nero con cozze
Polpetta di manzo e risina
Lasagna di magro
Risotto con i carciofi
Selezione di salumi e formaggi
Tiramisù
Torta al cioccolato
Bavarese

Info e prenotazione c/o Firenze Spettacolo [email protected] oppure 055 28 16 61 presso il ristorante Borgo San Jacopo.

PALAZZO CAPPONI
Lungarno Guicciardini 1
Firenze

E che speriamo possiate sempre provare anche nei nostri prossimi eventi…

Abbiamo già fissate anche le prime date autunno-inverno di questa nuova stagione. Se la manifestazione è nata e si è svolta in questi primi anni a Firenze, cuore di una Toscana culla di alcune denominazioni ed etichette capaci di conquistare il mondo, quest’anno si sposterà anche fuori dai confini regionali aumentando anche la partecipazione di aziende fuori dall’Italia compreso un proprio stand al Tu-Wi di Arezzo dove le aziende del circuito God Save  the Wine avranno la possibilità di incontrare i più importanti buyer internazionali del circuito Vinitaly.:

Calendario prossimi eventi

  • 20-22 Ottobre God Save The Wine al Tu-Wi Tuscany-Wine, Arezzo con un proprio stand e un evento degustazione in collaborazione con Vinitaly e Arezzo Fiere

  • 6 Novembre God Save The Wine Capitals con vini da Bordeaux, CapeTown, Mainz, Christchurch, Bilbao, San Francisco, Mendoza, Porto, Firenze Hotel Bernini

  • 21 Novembre God Save The Wine al Teatro, Roma Teatro Eliseo con spettacolo teatrale

  • 12 Dicembre God Save The Wine Speciale Natale, Firenze