Da Gaiole a Eataly Firenze ecco Tenuta San Vincenti per la cucina del bosco di God Save The Wine giovedi 12 novembre

Siamo nel cuore del Chianti Classico a 30 km da Siena e in mezzo a bellissime colline chiantigiane storiche e vicino ad un borgo che a guardarlo immerso in questo panorama pare ovvio sia stato dedicato appunto a San Vincenti,  protettore dei campi, delle vigne e dei vignaioli che troviamo raffigurato nell’iconografia ecclesiastica  con un bel grappolo d’uva in mano. Roberto Pucci e l’imprenditore Francesco Muzzi, dopo una lunga esperienza di impresa a livello internazionale, decidono di unire le loro forze per far nascere e crescere questa realtà di 60 ettari su galestro e alberese tra i 350 e i 450 mt slm, una realtà che già partiva decisamente avvantaggiata visto il grande potenziale delle vigne e la loro disposizione. In cantina Carlo Ferrini, autore e levatore di alcuni dei più grandi vini toscani degli ultimi anni con una predilezione speciale per il sangiovese.

Risponde alle nostre domande Francesco Muzzi:

1- L’autunno è arrivato e si riaffacciano i rossi: cosa ci aspettano i prossimi mesi? Su cosa punterete per l’immediato futuro?

Per i prossimi mesi e anche per l’immediato futuro continuiamo a puntare sul nostro Chianti Classico Gran Selezione che ci stà regalando grandi soddisfazioni con molti apprezzamenti e premi di rilievo come i 95 punti di James Suckling o la doppia medaglia d’oro Best Chianti vinta alla San Francisco Wine Competition. Sappiamo che i punteggi non sono tutto e che non è bello sbandierarli ma per una cantina giovane come la nostra è importante confrontarsi con palati che assaggiano sempre il meglio della produzione mondiale. Abbiamo creduto nella nuova tipologia della Gran Selezione e siamo molto soddisfatti che abbia raccolto già pareri così entusiasti.

 

2- Avremo un grande chef, il giovane Enrico Panero che ci regalerà anche alcuni piatti a base di ingredienti normalmente considerati afrodisiaci:  immagina un piatto e una situazione dove un tuo vino ha risolto la situazione!

Più che suggerimenti , scrivo per i vostri lettori una ricetta in tema ideata per noi da una bravissima chef Donatella Zampolida abbinare al nostro IGT Stignano 2011 Merlot 100% ovvero

“Insalatina di valerianella,chicchi di melograno con coscette di quaglia panate in crosta di nocciole con miele al tartufo”

Preparazione:

Preparate un insalata con Valerianella, chicchi di melograno, piccoli cubetti di pecorino stagionato condite con olio extra vergine e riduzione al balsamico. Preparate in precedenza i cosciotti di quaglia che Avrete messo a marinare con un battuto di olio, rosmarino , salvia , timo alcune ore prima. Preparate la panatura con nocciole tritate  ed erbette finemente tritate. Fate la preparazione classica con farina, uovo, ma anziche’ usare il pangrattato usate il trito di nocciole.

Quindi doratele in padella.

Con la carcassa delle quaglie preparate un fondo classico ( olio, rosmarino, salvia, cipolla, vino rosso etc) quindi filtrate e riducete il tutto aggiungete alla fine una piccola concasse’ mignon di tartufo nero.

Adagiate i cosciotti sull’insalatina e versate sopra ogni conosciotto il fondo al tartufo ed un piccolo tocco di miele su tutto il piatto.

Buon abbinamento!

 

Vini in degustazione:

  • Chianti Classico D.O.C.G. 2012
  • Chianti Classico D.O.C.G. Riserva 2011
  • Chianti Classico D.O.C.G Gran Selezione 2011
  • IGT Stignano 2011

 

San Vincenti s.s.a

Podere Stignano, 27

Gaiole in Chianti 53013(Si)

Tel.0577/734047

Fax 0577/734092

web : www.sanvincenti.it

email : [email protected]