capriolo

La cucina per la Belle Epoque, i piatti Champagne di Paolo Gori

Lo scorso venerdi in trattoria è andata in scena una serata straordinaria mai vista prima, forse la nostra più ambiziosa finora per abbinamenti e preziosità dei vini in tavola  Lo Champagne Perrier Jöuet con la loro grande bollicina Belle Epoque in una sua espressione verticale che va dall’anteprima della straordinaria 2008 fino alla meraviglia della jeroboam della 1998 passando per l’evoluzione e complessità della 1999. Oltre a loro il Grand Brut e il Blason Rosè su cui Paolo Gori si è sbizzarrito in abbinamenti fitti di rimandi aromatici e gustativi con grassezze e untuosià bel calibrate.

(altro…)

Paolo Gori e le ricette di Natale di Burde su Libero Gusto oggi in edicola

Raggiunti da Carlo Cambi e interrogati su cosa mangiamo per Natale in casa Gori, abbiamo raccontato la nostra classica giornata natalizia tra cappone, bollito e amenità varie… Però ci hanno anche chiesto cosa cucinare di sfizioso, territoriale toscano e nuovo per questo Natale.

E quindi pensando ai re Magi e il loro terzo e incomprensibile regalo ecco la ricetta che Paolo ha regalato a Libero Gusto. (altro…)

Capriolo in umido con salsa alla Mirra: la ricetta

In un bicchiere rosso granato uscito fuori da una polverosa bottiglia di sagrantino ho trovato un profumo di giorni di festa: la mirra. Quando con Marco abbiamo deciso di organizzare una serata con i suoi Sagrantino mi sono messo a cercare un modo di fare una qualsiasi cosa alla mirra: il terzo dono dei re Magi, il più misterioso e gravoso. Mirra sta per amaro, come amara avrebbe dovuto essere la fine del Re dei Re e il suo gusto è veramente amaro  e questo in cucina è un grosso problema. Ecco perché il capriolo, la cui carne è estremamente dolce. (altro…)

Marco Caprai a cena con voi venerdì 12 Febbraio vi porta la magia del Sagrantino (e quella del capriolo…)

Non che questo “ragazzo” qui abbia bisogno di presentazioni ma se volete davvero capire cosa sia il fenomeno Sagrantino e come mai è destinato a durare dovete conoscerlo di persona e assaggiare quello che è stato capace di fare negli ultimi 20 anni in  Umbria. E siccome si dice che i Sagrantino non si possono bere giovani, lo abbiamo convinto a portare con sè delle bottiglie speciali come speciale sarà il menu della serata con il Capriolo alla mirra, le crespelle baccalà e porri, la spuma di lardo al miele…

(altro…)