san felice

Energia e cambiamento dal Chianti Classico a Milano con San Felice il 17 marzo a God save the Wine al Duomo21

Invasione toscana per la serata milanese al Duomo 21 del nostro festival… Ecco un’azienda sempre all’avanguardia e in movimento sin dalla sua fondazione alla fine degli anni ‘60 (è proprio loro il primo Supertuscan, il Vigorello!) e che oggi incarna il Chianti Classico in tante sue accezioni.  Molti conoscono San Felice per la grande popolarità della loro Riserva, il Grigio di San Felice, vino iconico in tutto il mondo che è stato di recente affiancato dalla grande novità della Gran Selezione, il vertice della produzione chiantigiana storica oggi viene infatti incarnato da questi vini dal lungo affinamento in bottiglia (i primi a uscire sono i 2009  e i 2010) e una selezione delle migliori uve dai vigneti esclusivamente di proprietà aziendale. (altro…)

Energia e Cambiamento con Castello di Gussago a God Save the Wine Milano 17 Marzo

Da qui al 17 marzo ne approfittiamo per presentarvi le aziende che animeranno il God Save The Wine al Duomo21… Oggi siamo sulla collina “la Santissima”, conosciuta anche come colle Barbisone, dove da sempre si trovano vigneti usati nei secoli dai monaci della zona. Con una superficie di circa quindici ettari, di cui quattro alla Santissima e undici sparsi attorno al Comune di Gussago, questi vigneti sono pregiati di un territorio unico, caratterizzati da suoli franco-argillosi e ricchi in scheletro; terrazzati, esposti al sole o racchiusi nei broli, per custodire il calore di ogni raggio.  Uve Chardonnay e Pinot Nero, vendemmiate a mano e almeno 25 mesi di affinamento in bottiglia per preservare i profumi più delicati rappresentano il credo della famiglia Gozio che oggi vinifica le uve da 15 ettari vitati totali di cui 4 in quota, terrazzati con terreno franco argillo calcareo, attorno all’antico convento e 11 distribuiti nel comune di Gussago, caratterizzati da terreni morenici sciolti con una buona componente di scheletro. (altro…)

Gran Selezione per una grande Vendemmia sull’Arno con San Felice al God save The Wine al Lungarno giovedi 24 settembre

La Gran Selezione è stata decisamente la novità più eclatante negli ultimi anni nel Chianti Classico: un vino che rappresenta il vertice della piramide qualitativa aziendale, un vino integralmente prodotto e imbottigliato da sole uve di proprietà e che deve sottostate un esame e una degustazione molto attenta prima di potersi fregiare di questo titolo. Una filosofia che San Felice ha sposato fin da subito e con convinzione come dimostrano i bellissimi risultati e l’accoglienza tributata al Grigio Gran Selezione, un vino che allarga l’esperienza sensoriale dello storico Grigio Riserva con influssi più speziati e balsamici. (altro…)

I Supertuscans e la rinascita della tradizione nel Chianti Classico

Argomento spinoso e oltremodo foriero di polemiche quello dei Supertuscans che nascono proprio con San Felice nel 1968  e il prototipo del loro Vigorello che oggi è diventato un emblema della sperimentazione e della creatività applicata al grande terroir della Berardenga che ha dimostrato di saper produrre grandi sangiovese ma non solo. Ri-assaggiamo il Vigorello oggi e ripercorriamo la sua storia, istruttiva e illuminante per molti aspetti. (altro…)

Vino e creatività a Castelnuovo Berardenga con San Felice al God Save The Wine il 25 Settembre a Prato Opificio JM

L’azienda agricola San Felice rappresenta oggi non solo la grande tradizione del Chianti Classico di Castelnuovo Berardenga  e  Montalcino (portata avanti con convinzione e pulizia con le etichette storiche come Il Grigio e Poggio Rosso e i vini Campogiovanni, miglior vino italiano per Wine Spectator nel 2011) ma anche innovazione continua con le molte incarnazioni dello storico supertuscan Vigorello, i vini prodotti in Maremma (Perolla) ma soprattutto la realtà del vitigno Pugnitello, da sempre usato nel Chianti come spalla del sangiovese ma solo recentemente restituito alla luce  e ai bicchieri dopo decenni di oblio, diventato addirittura parte del blend del rinnovato Chianti Classico.   (altro…)

Regalo di Natale… “Tre parole per dirlo” lo spettacolo teatrale per imparare a descrivere un vino con Leonardo Romanelli e Andrea Gori

Di certo in questi giorni tempo magari ne avete più del solito e magari incredibilmente anche 20 minuti liberi per mettervi a guardare qualcosa su YouTube…Qualcosa come la riprese che abbiamo fatto a Roma al Teatro Eliseo durante la bellissima serata God Save the Wine dello scorso Novembre. Una serata curiosa e particolare dove abbiamo provato insieme alle tante aziende che ci hanno seguito in questa avventura a descrivere un vino in maniera originale ma soprattutto più sincera e più vera. (altro…)

Vino è Teatro: San Felice con il suo Grigio a Roma come Giulio Cesare di Shakespeare

Sul palco del Teatro Eliseo la tradizione Toscana alla ribalta con il Sangiovese e la ricerca sul Pugnitello, ma il vero protagonista è sempre il Grigio di San Felice che a Roma è quasi un Giulio Cesare nella sua terra con il suo carisma e il suo terroir più classico. (altro…)