maremma

Perlato del Bosco Rosso IGT 2014 sangiovese 100% Tua Rita

Un sangiovese sorprendente tipico per vitigno ma anche capace di riflettere il territorio dove nasce. Colore e sensazioni aromatiche che richiamano Montalcino più che il Montecucco ma che lo inquadrano perfettamente nel vitigno. Viola, lavanda, fragole e lamponi con tocchi di tabacco anche se in versione più calda e mediterranea rispetto al suolo ilcinese.

(altro…)

Redigaffi IGT Toscana Merlot 2014 Tua Rita

Da una costola del Giusto di Notri lasciato a parte e non assemblato con il resto, faceva parte delle sperimentazioni che erano in atto a Tua Rita all’epoca. Nel 1994 assaggiò Pinchiorri queste due barrique e lo volle in esclusiva per se’ e ci fece capire che valeva la pena pensare ad un vino autonomo. Ma non gli demmo l’esclusiva bensì solo una barrique mentre la seconda venne imbottigliata da noi come Redigaffi. (altro…)

Rosso dei Notri IGT Toscana 2014 Tua Rita

Il manifesto programmatico di Tua Rita ancora più che il Giusto dei Notri perché incarna la piacevolezza e la pulizia estrema dei vini con una immediatezza e levità da vino da tutti i giorni. Naso accattivante e quasi imponente di frutto di bosco piacevolissimo nero e rosso ribes, prugna, pesca, con spezie lavanda macchia mediterranea, balsamico e tabacco.

(altro…)

Tua Rita Perlato del Bosco Bianco 2015 Igt Toscana 100% Vermentino

Da uvaggio di vermentino e altri uve internazionali a vermentino da quando Stefano Frascolla acquista le uve da un bellissimo vigneto a pochi passi dal mare in quel di Baratti sulla Costa degli Etruschi. Il vermentino ringrazia con un vino profumato aromatico classico e varietale con le sue corrispondenze di erbe aromatiche origano e rosmarino, agrumi e mirabelle e un sorso scattante e sapido. (altro…)

Giusto di Notri IGT Toscana 2014 Tua Rita

Il vino più complesso da fare in Val di Cornia, unico blend con 80% cabernet sauvignon, 10% franc e 10% merlot ma uvaggio cambia, quello che determina la bontà di un’annata a Tua Rita. Frutto dei tre vitigni più importanti che ci sono in azienda ed è anche il primo vino che abbiamo iniziato a produrre (nel 1992) all’inizio era cabernet e merlot 50 e 50 mentre ora va verso cabernet sauvignon in purezza o al massimo con un poco di franc. (altro…)

Redigaffi e Tua Rita da Burde venerdi 14 ottobre con i Pici al Cinghiale e lo Stufato MAremmano

Sapete quanto piaccia a Paolo Gori cucinare la meravigliosa carne del cinghiale, vero? E sapete anche quanto apprezziamo i vini della nuova frontiera del vino toscano ovvero la costa e le sue meraviglie enoiche… Ecco che per unire le due passioni venerdi 14 Ottobre avremo Tua Rita e i suoi vini (Redigaffi incluso!) e la Val di Cornia a cena con noi. Una serata di gusto e piacere per ripercorrere la storia di Tua Rita, la grande passione per la qualità in Toscana che ha reso grande questa azienda e il suo vino mito da uve merlot. Ma avremo in assaggio tutte le altre etichette prodotte dal Rosso al Giusto di Notri e i Perlato Bianco e Rosso, un modo entusiasmante di ri-scoprire un territorio nel piatto e nel bicchiere!.

(altro…)

Castello del Trebbio Chianti Rufina Riserva Lastricato 2011

Un premio a lungo atteso il Tre Bicchieri a questo vino che è entrato nel cuore degli appassionati di sangiovese già da tempo perché ha dimostrato di affinarsi e svilupparsi negli anni davvero come un grande vino. Ma con questa annata davvero si avverte uno stacco e una precisione inedita fatta di intensità al naso tra note balsamiche e fruttate, una nota umami e di sottobosco pregevole e soprattutto un tannino squillante che rende la beva compulsiva e godereccia senza mai perdere in rigore e agilità. (altro…)

Castello del Trebbio Congiura bianco (pinot grigio, riesling, manzoni bianco) 2014

Sulle colline tra Fiesole e la Rùfina sono anni che grazie al fresco e particolare microclima si sta affacciano il Riesling come uva su cui investire che affianca spesso il Pinot Grigio, mai troppo amato in Toscana. Eppure qui il mix è davvero riuscito con lievi noti affumicate ma tanto floreale e frutto tra il tropicale che in bocca si rivela sapido saporito e con la giusta scossa in chiusura. (altro…)

La Toscana inedita, piccola guida alle scoperte d’Estate

Tra poco saremo  quasi tutti in vacanza o forse lo siamo già e sempre di più la Toscana scopre nuovi angoli di se’ che vale la pena visitare, anche solo per il vino ma molto più spesso per i meravigliosi paesaggi dove i vigneti si trovano a crescere. Da questa idea è venuta fuori una piccola guida alla Toscana detta “minore” ovvero quella fuori dalle rotte conosciute del sangiovese della toscana centrale e degli altri vitigni della costa, aeree che stanno dimostrando tutto il loro valore e qualità nel bicchiere.

(altro…)

Rocca di Frassinello 2011 IGt Maremma Toscana

Il progetto maremmano di Domini di Castellare ha sempre fatto parlare di sé per le sue iniziative extraenoiche e per la grandiosità del progetto architettonico. E invece sarebbe decisamente concentrarsi sulle belle cose che succedono nelle bottiglie con un vino che anno dopo anno ha trovato la sua fisionomia ed originalità. Un blend inedito dove il Sangioveto (60%) fa la parte da padrone ma dove trovano il suo bello e decisivo spazio il Merlot (20%) e il Cabernet Sauvignon (20%) lavorati alla bordolese. (altro…)